Quantcast

Multe annullate, Carla Grilli condannata a 3 anni e 6 mesi

Carla Grilli, commissario della polizia municipale di Piacenza, è stata condannata a 3 anni e 6 mesi di reclusione nel processo che la vede imputata per falso in atto pubblico, induzione in falso e abuso d’ufficio. Disposti anche l’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici e un risarcimento di 25 mila euro al Comune.

Carla Grilli, commissario della polizia municipale di Piacenza, è stata condannata a 3 anni e 6 mesi di reclusione nel processo che la vede imputata per falso in atto pubblico, induzione in falso e abuso d’ufficio. Pienamente accolte dalla sentenza di primo grado, emessa dal collegio giudicate guidato dal giudice Italo Ghitti, le richieste del pm Antonio Colonna, espresse  durante l’udienza della mattinata al Tribunale di Piacenza.

Al Comune di Piacenza, che si era costituito parte civile, spetteranno 25mila euro di risarcimento, rispetto ai 59 mila euro richiesti. Per l’imputata è stata disposta anche l’interdizione per 5 anni dai pubblici uffici. La Grilli ha già annunciato che presenterà ricorso in appello, non appena saranno note le motivazioni della sentenza.

Carla Grilli è accusata di aver favorito conoscenti e amici nell’annullamento di alcune contravvenzioni. La vicenda era partita in seguito ad un’inchiesta su alcuni pass per invalidi utilizzati da automobilisti che non ne avevano il diritto. I fatti risalgono ad un periodo antecedente al 2008. La Grilli è stata difesa dagli avvocati Giovanni Barbieri e Domenico Chindamo, che nel corso del processo hanno cercato di smontare le tesi dell’accusa. La stessa Grilli, attualmente in congedo non retribuito, si è sempre detta estranea ai fatti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.