Nel weekend torna a Sarmato il Sun Rock Festival 

Dosi di incalzante Rockabilly, sanguigno Rhythm & Blues, un pò di Western Swing e tonnellate di Rock'n'Roll scacciazanzare in quel di Sarmato, per due sere, venerdì 20 e sabato 21 luglio, e il tutto a ingresso libero! Stand gastronomici con piatti speciali, Birra a Fiumi e bancarelle vintage faranno da contorno alla festa! E, come sempre, Harley Davidson, Macchine Americane e vestiti a tema saranno i benvenuti e trattati con un occhio di riguardo! 

Più informazioni su

Anche quest’anno è arrivato il momento del Sun Rock, il primo festival Rock’n’Roll della Valtidone. 
 
Segnatevi le date, perchè quest’anno più che mai sarà imperdibile! 
 
Dosi di incalzante Rockabilly, sanguigno Rhythm & Blues, un pò di Western Swing e tonnellate di Rock’n’Roll scacciazanzare in quel di Sarmato, per due sere, venerdì 20 e sabato 21 luglio, e il tutto a ingresso libero! Stand gastronomici con piatti speciali, Birra a Fiumi e bancarelle vintage faranno da contorno alla festa! E, come sempre, Harley Davidson, Macchine Americane e vestiti a tema saranno i benvenuti e trattati con un occhio di riguardo! 
 
Iniziamo coi gruppi del venerdì: 
 
The Spooky Steps: 
Si formano nel marzo 2011 da un’idea di Matteo”Fantasma”Cominetti (ex Dragons).
Alla voce e chitarra Henry Wolfabilly Cash appassionato del grande Johnny Cash che gli Spooky coverizzano in gran quantità. Completa la formazione Mauro Florean già con Fantasma nei Mystery Train.
link: http://www.facebook.com/pages/Spooky-Steps/142840232456622
 
Miss T. And The MaD Tubes:
I MaD TUBES si formano nel novembre del 2008 da due elementi degli HOT TUBES (Max Pierini e Davide “DiceDado” Bianchi) richiesti per una serata Country & Rock’n’roll Stile, sound decisamente diverso dal 50’s Blues proposto dai collaudati HOT TUBES.
Ebbene la serata fu un successo ed il duo si divertì e continuò l’avventura integrando nel Combo il Batterista Laurent “Le Mapo” Mapelli, consolidando così il proprio Groove amabilmente definito “Rockin’ Roots” che diede il titolo all’album registrato negli studi della VINTAGE ROOTS RECORDS, prodotto e distribuito dalla splendida Etichetta Spagnola ELTORO RECORDS da Maggio del 2010.
Nell’aprile del 2011 con l’avvio di un nuovo progetto chiamato Miss T and The MAD TUBES, il Trio diventa anche si la Band di una fantastica cantante (Tania “Miss T” Dausilio) e incontra un virtuoso Saxofonista (Piergiorgio “Eliah Pigetti” Elia) che nell’ottobre diventa anche parte integrante dei MAD TUBES stessi.
 
Amico Mio…
Non ha importanza se sei uomo o donna, bianco o nero, giovane o meno…
Alzati ed inizia a ballare chiudendo gli occhi inizia a swingare…
 
http://www.madtubes.it/
 
E per il sabato ecco csa propone lo chef!
 
The Starliters:
Con l’uscita, sul finire del 2008, dell’album “Stop kidding” per l’etichetta spagnola “El Toro Records”, gli Starliters confermano la loro attitudine ad un Rockabilly, che pur rimanendo energico nell’approccio, è andato evolvendosi, nel corso della loro lunga e vivace carriera verso le matrici del loro genere fatte di country, Hillbilly Bogie, Honky Tonk e Western Swing.
Musicisti di lunga esperienza, (alcuni sono membri degli storici The Tribal Bops degli anni ‘80 ) sin dagli inizi, nel ’97 i componenti della Band avevano dimostrato di rifuggere la banalità di una semplice riproposizione revilvalistica di un trito repertorio rock’n’roll anni 50 fatto di facili Hits .
Oltre ad aver aperto i concerti di Wanda Jackson, Sam Butera, Restless e molti altri, i membri della band vantano cospicue collaborazioni con artisti della scena Rock’n’Nroll e Blues del calibro degli americani Marvin Rainwater, Robert Gordon, Marty Brom, Sonny Burgess, Steve Lucky, Mitch Wood, dello svedese Boppin’ Steve, degli italiani Marco Di Maggio e Rockin’ Bonnie per citarne alcuni. 
Siamo lieti di averli ancora come nostri ospiti dopo qualche anno!
http://www.starliters.net/
 
e a seguire:
The Backseat Boogie
 
Backseat Boogie nascono tra Milano e l’hinterland milanese come un neo-rock-a-billy trio con influenze che vanno dal rhythm’n’blues fino al bluegrass. Dopo un periodo di puro divertimento nel 2007 arrivano i primi concerti, tra club, birrerie, manifestazioni e numerosi raduni e festival in cui il trio si distingue sempre per originalità, energia e tecnica. Incidono il primo demo “BACKSEAT BOOGIE TRIO” (2008) che viene subito programmato su radio locali e nazionali su e numerose web radio ottenendo anche buone recensioni su alcune riviste di settore italiane. Dopo una frenetica attività live, all’inizio del 2010 pubblicano “TILL THE DAY I DIE” il primo disco con solo pezzi originali che segna un affrancamento dal classico suono rockabilly a favore di un grintoso roots-rock’n’roll di ispirazione fifties, ma con uno stile più moderno e personale. Ottiene ottime recensioni su riviste nazionali tra cui Jam, Buscadero, Rumore e altre, oltre a molti siti web. Segue una lunga serie di concerti tra Italia, Svizzera e Germania, partecipando tra gli altri a prestigiosi festival italiani come il Get Rhythm Milano e il Summer Jamboree di Senigallia. Le storie nei brani dei Backseat, raccontano della cruda realtà di ogni giorno e dei sogni di ogni notte insonne, a volte con ironia, a volte con rabbia, tra gente comune e super-eroi locali, miraggi anni cinquanta e treni in corsa. 
 
https://www.facebook.com/pages/BACKSEAT-BOOGIE/47433456654
http://www.myspace.com/thebackseatboogie
 
QUINDI?? COSA ASPETTI?
avvisa tutti i tuoi amici, il Sun Rock NON puoi perdertelo!!
ROCCHENROLLE!!
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.