Ozono e polveri alle stelle, in attesa della pioggia. Ma da mercoledì l’aria peggiora  previsioni

C’era da aspettarselo, visto le alte temperature e l’afa di questi giorni. Ma il bollettino Arpa ne dà la conferma: i valori della qualità dell’aria a Piacenza non sono positivi. Alti i livelli di ozono e anche le polveri fini registrati nel weekend dalle centraline posizionate in città.

Più informazioni su

AGGIORNAMENTO 2 LUGLIO C’era da aspettarselo, visto le alte temperature e l’afa di questi giorni. Ma il bollettino Arpa ne dà la conferma: i valori della qualità dell’aria a Piacenza non sono positivi. Alti i livelli di ozono e anche le polveri fini registrati nel weekend dalle centraline posizionate in città. Le precipitazioni attese in queste ore dovrebbero dare un po’ di sollievo tra oggi e domani. Le previsioni di Arpa, per quanto riguarda la qualità dell’aria, anticipano tuttavia un nuovo peggioramento atteso per mercoledì 4 luglio, con un innalzamento di tutti gli inquinanti. 

“Caronte” non smentisce le promesse e domenica è stato alla massima potenza: sta spingendo aria molto calda verso l’Italia e in particolare verso le regioni centromeridionali e l’Emilia Romagna.

1 luglio – Antonio Sanò, del portale ’’www.iLMeteo.it’’ avverte che oggi tra le ore 13 e le 16, si toccheranno alcuni record storici di caldo: 40 gradi a Bologna Ferrara ed in Puglia, 38.5 a Roma e Firenze, 36 a Napoli, 39 a Pescara e nel Campidano in Sardegna. In particolare sul Veneto l’umidità è alle stelle, e la sensazione è di un caldo soffocante. Alla fine della giornata però tempo in peggioramento all’estremo Nord-Ovest per l’avvicinarsi di una perturbazione atlantica che lunedì porterà un po’ di nuvole e qualche temporale in più al Nord, con il rischio di possibili nubifragi. Ma “Caronte” al centrosud non mollerà la presa, ed anzi sembra proprio volerci traghettare almeno fino al 10-12 di Luglio. Secondo Francesco Nucera, di ’’3bmeteo.com’’: ’’Attualmente abbiamo una situazione bloccata: sul Regno Unito una depressione richiama aria molto calda che gonfia l’anticiclone africano proprio sull’Italia. Domenica sera dall’Atlantico arriverà però una perturbazione, in gergo tecnico è un ’kicker’ (in inglese scalciare) che allontanerà il vortice inglese rompendo così l’ingranaggio che apporta il gran caldo africano’’.(ANSA)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.