Quantcast

Piacenza capoluogo con Lodi? Foroni: “Prima il referendum”

 E’ il commento di quello che può essere definito l’uomo del momento, per i fautori del referendum proposto dall’onorevole Foti, ossia il presidente della Provincia di Lodi, Pietro Foroni. 

Più informazioni su

Piacenza capoluogo di una nuova provincia, grazie all’annessione di Lodi? “Mi sembra che la realtà piacentina debba prima di tutto indire un referendum, per chiedere l’annessione alla Lombardia, definire un accordo con la Regione e poi iniziare un dialogo con noi. Non è un’ipotesi così immediata, anche se fattibile”. E’ il commento di quello che può essere definito l’uomo del momento, per i fautori del referendum proposto dall’onorevole Foti, ossia il presidente della Provincia di Lodi, Pietro Foroni. 

“Sono un uomo della Bassa, quindi so bene che con Piacenza sono presenti parecchi elementi di collegamento, quindi la possibilità di intavolare il discorso c’è. Il fiume Po è un confine naturale, ma anche un elemento aggregativo – dice -. Devo però dire che il decreto che impone l’accorpamento è fumo negli occhi per nascondere i veri problemi, il risparmio di questa manovra è pari a zero, anzi, secondo i tecnici del Governo vi sarà un aumento della spesa. Attendo comunque la normativa definitiva ai primi di agosto”. 

Nell’ottica dell’annessione, come si sta muovendo la Provincia di Lodi? Per alcuni potrebbe esere maggiormente vantaggioso restare nell’orbita milanese. “E’ impossibile essere annessi a Milano, perché diventerà un’area metropolitana. Noi ovviamente stiamo guardando verso realtà più confinanti: il Cremonese o il Pavese”. 

E Piacenza? “E’ un interrogativo che deve porsi soprattutto la comunità, tendendo presente che pressuppone un iter non così immediato, come ho già detto. Anche se l’ipotesi è fattibile”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.