Quantcast

Piovani incanta Veleia e fa rivivere il mito di Ulisse foto

L’originale unione di musica, voce e immagine – quarto e penultimo appuntamento del festival di Teatro Antico - ha letteralmente stregato il migliaio di spettatori presenti.

Più informazioni su

Il premio Oscar Nicola Piovani, incontrando i giornalisti prima del concerto-spettacolo che ha incantato la notte di Veleia romana, si augurava di “non sfigurare di fronte a un luogo tanto ricco di storia e magia”. Sicuramente, non ha sfigurato. Anzi, l’originale unione di musica, voce e immagine – quarto e penultimo appuntamento del festival di Teatro Antico – ha letteralmente stregato il migliaio di spettatori presenti.

Al pianoforte, il Maestro Piovani; insieme a lui nel suggestivo scenario del foro romano, giovani e bravissimi musicisti al contrabbasso, sax, violoncello, percussioni, tastiera elettronica. Il tutto unito a preziose registrazioni vocali: James Joyce che legge il suo Ulisse in un raro documento sonoro; il canto delle sirene, ricavato da campionamenti della voce di Maria Callas, Yma Sumac e Noa; voci celebri del teatro e del cinema italiano, tra cui Carlo Cecchi, Massimo Popolizio, Mariano Rigillo e Massimo Wertmuller, hanno recitato i testi immortali di Omero, Joyce, Tasso, Kavafis, accompagnando un ideale e moderno Ulisse dall’isola delle Sirene al passaggio delle colonne d’Ercole che secondo Dante segnò la conclusione della vicenda umana del viaggiatore di Itaca. Originale una traduzione di Joyce in dialetto napoletano recitata come un flusso di coscienza. Sei opere di Milo Manara, appositamente realizzate per l’evento scenico e proiettate su maxi schermo, regalavano un fascino sensuale ai personaggi del mito.

Prossimo appuntamento, l’ultimo per questa edizione del festival del Teatro Antico di Veleia, domenica 15 luglio, con l’anteprima nazionale di Oreste, una produzione nata da un’idea di Marco Bellocchio; in scena il figlio Piergiorgio, Vanessa Scalera e Katia Gargano.

Michela Vignola 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.