Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Religioni e diritto in Europa, il vescovo Ambrosio ne parla in Cattolica

Il tema della condizione giuridica delle confessioni religiose nel diritto dell’Unione Europea: il vescovo Gianni ne discuterà martedì in Cattolica con Carlo Cardia .All’incontro interverranno anche Laura De Gregorio, Giorgio Feliciani e Antonio G. Chizzoniti

Martedì 3 luglio – ore 11.00 – In Università Cattolica
Presentazione del volume:
“Le confessioni religiose nel diritto dell’Unione europea”
Ospite dell’incontro Monsignore Gianni Ambrosio, Vescovo della diocesi di Piacenza -Bobbio

Monsignor Gianni Ambrosio, Vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio e vice presidente della COMECE, Commissione degli Episcopati della Comunità Europea, discuterà insieme a Carlo Cardia del volume “Le confessioni religiose nel diritto dell’Unione europea”. All’incontro organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche della facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica di Piacenza interverranno oltre alla curatrice del volume Laura De Gregorio, Giorgio Feliciani e Antonio G. Chizzoniti.

Il tema della condizione giuridica delle confessioni religiose nel diritto dell’Unione Europea, che verrà discusso in questo appuntamento, ha assunto rilievo in tempi recenti. Il Trattato di Lisbona del 2009 riconosce “L’identità e il contributo specifico” di Chiese, associazioni e comunità religiose, di organizzazioni filosofiche e non confessionali, e al contempo prevede che l’Unione mantenga con esse un dialogo aperto, trasparente e regolare. Lo stesso Trattato impegna l’Unione a rispettare e a non pregiudicare lo “status di cui le Chiese e le comunità religiose godono nel diritto nazionale degli Stati membri”.

Qual è la portata di tale riconoscimento nel rapporto tra diritto comunitario e diritto dei singoli Stati, e alla luce del principio di sussidiarietà? Quali sono le modalità, i tempi, i soggetti legittimati, e l’oggetto del dialogo strutturato tra Chiese e Unione? E soprattutto, quali sono il ruolo e il significato, e quali gli spazi concreti, della presenza di Chiese e comunità religiose nell’attuale contesto europeo? Sono solo alcuni degli interrogativi attualmente in discussione.

Il recente volume tocca queste importanti questioni e raccoglie gli esiti di un’ampia ricerca, i cui primi risultati sono stati illustrati a Roma nell’ottobre del 2010, in un convegno internazionale promosso dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, su impulso di Giorgio Feliciani, Direttore del CESEN, Centro studi sugli enti ecclesiastici.

I vari contributi raccolti (Feliciani, Mirabelli, Margiotta Broglio, Mazurkiewicz, Puza, Da Cunha, Long, Giordano, Cartabia, Rivella, Perrone, Corti, Miccinesi, Marano, Cardia, Frigo, molti dei quali saranno presenti all’incontro) consentono una valutazione complessiva e critica del processo di integrazione in corso e delle sue prospettive in un’Europa sempre più composita sotto il profilo etnico, culturale e religioso e quindi impegnata nella difficile ricerca di una specifica identità alla luce della storia e delle tradizioni di un continente che, nel secolo scorso, è stato lacerato da ben due guerre mondiali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.