Quantcast

“Ripristinare lo scalone tra piazza Cavalli e il salone di palazzo Gotico”

E’ solo una delle idee emerse questa mattina nel corso dell’incontro tra i componenti della cabina di regia del Progetto di valorizzazione commerciale del centro storico e gli architetti Benito Dodi e Marcello Spigaroli, per discutere del progetto "Funzioni di piazza Cavalli”.

Più informazioni su

Ripristinare lo scalone che fino al ‘700 collegava piazza Cavalli al salone di palazzo Gotico. E’ solo una delle idee emerse questa mattina nel corso dell’incontro tra i componenti della cabina di regia del Progetto di valorizzazione commerciale del centro storico e gli architetti Benito Dodi e Marcello Spigaroli, per discutere del progetto “Funzioni di piazza Cavalli”.

Un progetto che renderebbe la piazza più viva e più fruibile da tutti i cittadini. “L’idea – spiega Spigaroli – è quella di recuperare il collegamento originariamente esistente tra la piazza scoperta e quella “coperta” del salone di palazzo Gotico”. Fino al ‘700 infatti le due piazze erano collegate da due scaloni posizionati ai lati della facciata di palazzo Gotico. Inoltre, come si può vedere da alcuni vecchi progetti proiettati durante l’incontro di questa mattina, i portici erano chiusi e formavano un percorso che indirizza i cittadini verso l’attuale piazzetta Pescheria.

Queste idee, attuabili solo nel lungo periodo, farebbero ritornare piazza Cavalli quello che è sempre stata, cioè, come spiega Dodi, “il centro di tutte le funzioni pubbliche. Fino all’inizio dello scorso secolo la piazza era sempre animata, c’era un mercato di fronte a palazzo Gotico e d’estate si costruivano delle enormi costruzione di legno da dove la notte di ferragosto si lanciavano i fuochi d’artificio. Nel corso del tempo la città si è trasformata ed ora bisogna cercare nuovi funzioni per la piazza più importante di Piacenza”. Parole ribadite dall’assessore Katia Tarasconi, che ha sottolineato come “bisogna far ritornare piazza Cavalli un luogo d’incontro. Negli anni ’50 c’era il mercato, c’erano negozi in piazza e tutto la zona era frequentata e usata da tutti i piacentini”.

All’incontro hanno inoltre partecipato Giovanni Struzzola di Unione Commercianti e Fausto Arzani di Confesercenti, entrambi componenti della cabina di regia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.