Quantcast

Scuola “No allo smantellamento del fondo d’istituto”

Dura presa di posizione del Movimento di Cooperazione Educativa sul taglio dei fondi per l'Autonomia Scolastica che il Governo intende fare.
 

Più informazioni su

Come è noto i lavoratori della scuola non hanno avuto in busta paga gli scatti di anzianità 
maturati nel 2011 (dal 1°gennaio al 31 dicembre), nonostante fossero stati promessi nella 
busta paga di aprile. Questo non è solo un danno economico, ma riveste un fondamentale 
aspetto giuridico ai fini pensionistici per la progressione di carriera. 
 
Ora sappiamo che il Ministero ha proposto ai sindacati di recuperare i fondi per retribuire 
gli scatti di anzianità dalla quota del Fondo d’Istituto relativa all’ultimo quadrimestre 2012. 
 
Concretamente questo significherebbe che ogni scuola riceverebbe un taglio del Fondo 
d’Istituto pari a un terzo di quello a cui avrebbe diritto. 
 
Ma a cosa serve il Fondo d’Istituto? il Fondo di Istituto permette di curare gli aspetti 
organizzativi e didattici che danno senso e sostanza alla pianificazione educativa e 
pedagogica delle scuole autonome, garantendo attività progettuali e qualificate per tutti gli 
alunni. 
 
Un taglio così pesante del fondo di istituto rappresenterebbe la fine dell’autonomia 
scolastica già messa in crisi in questi anni dalle riduzioni di organico e di risorse 
finanziarie ordinarie e bloccherebbe i progetti delle scuole. 
 
Il dibattito sulle future Indicazioni Nazionali promosso dal Ministro, ancora una volta si 
scontra con la situazione materiale in cui si trovano ad operare le scuole che necessitano 
di spazi, tempi e risorse umane e finanziarie che le sono negate. 
 
La Segreteria Nazionale del Movimento di Cooperazione Educativa manifesta le sue 
preoccupazioni per il regolare svolgimento delle attività delle scuole autonome nel 
prossimo anno scolastico, si esprime negativamente sulla proposta di taglio del Fondo 
d’Istituto e sollecita l’invio di prese di posizioni collettive ed individuali, anche attraverso la 
stampa e i media, affinché il Ministero ritiri questa proposta. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.