Quantcast

Soffocamento in età infantile, lezione della Croce Rossa al Palabanca

“Chi salva un bambino salva il mondo intero”. E’ questo lo slogan scelto per il grande evento organizzato da Croce Rossa il 22 settembre al Palabanca di Piacenza, dedicato alle manovre per la disostruzione delle vie aeree in età pediatrica.

Più informazioni su

“Chi salva un bambino salva il mondo intero”. E’ questo lo slogan scelto per il grande evento organizzato da Croce Rossa il 22 settembre al Palabanca di Piacenza, dedicato alle manovre per la disostruzione delle vie aeree in età pediatrica. All’iniziativa saranno presenti quasi 3mila persone, che grazie alle lezioni di due esperti del settore impareranno tutte le tecniche per evitare il soffocamento in età infantile.

Sono oltre 50 i bambini che ogni anno muoiono soffocati in Italia. “Sono dati preoccupanti – spiega il commissario provinciale Cri Domenico Grassi  – Il progetto per la disostruzione delle vie aeree è partito lo scorso anno  e l’evento di settembre servirà per insegnare a più gente possibile queste semplici manovre. Circa un mese fa – continua Grassi – a Piacenza un bambino è rimasto soffocato da una fetta di melone ma, grazie alle tecniche acquisite in precedenza, la mamma è riuscito a salvarlo. Questo è solo un esempio dell’importanza e della semplicità di queste manovre”.

All’evento parteciperanno il dottor Marco Squicciarini, che insegnerà le manovre per la disostruzione delle vie aeree, e il pediatra Marco Pagani, che invece illustrerà le regole per un sonno sicuro.  Partner dell’iniziativa le associazioni Progetto Vita, Trenta ore per la vita, Cardiac Science e Coldiretti Piacenza. L’evento, in programma sabato 22 settembre dalle 9 alle 13 al Palabanca,  sarà completamente gratuito e ad iscrizione obbligatoria (www.cripodenzano.it/disostruzione, oppure tel: 334 6791799, attivo dalle 14 alle 20). Presenti alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa anche il coordinatore dell’evento Gabriele Salvini, le responsabili della segreteria organizzativa Isabella Dordoni, Silvia Musetti e Simona Dallavalle.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.