Quantcast

Stasera a Castello scatta l’ora di Notte Di Pinta 

Oggi sabato 14 luglio, scatta l’ora della seconda edizione di Notte di Pinta, la manifestazione organizzata dalla Pro Loco di Castel San Giovanni con la collaborazione delle associazioni della città e delle frazioni, con l’amministrazione comunale e con i commercianti. 

Più informazioni su

Ci siamo. Stasera, sabato 14 luglio, scatta l’ora della seconda edizione di Notte di Pinta, la manifestazione organizzata dalla Pro Loco di Castel San Giovanni con la collaborazione delle associazioni della città e delle frazioni, con l’amministrazione comunale e con i commercianti. Ma non solo: ci saranno infatti anche altre associazioni e organizzazioni che daranno una mano nell’organizzazione di questo evento estivo che sarà dedicato alla solidarietà e alla raccolta di fondi per le popolazioni colpite recentemente dal terremoto. 
 
“Ringrazio fin d’ora tutte le persone che si sono adoperate per aiutarci – dichiara Sergio Bertaccini, presidente della Pro Loco castellana – e sono onorato di avere il sostegno di associazioni e altre pro loco della vallata che hanno sposato un progetto comune, nel segno della promozione del territorio e della solidarietà”.
 
Nel centro castellano saranno allestite quattro isole dedicate a Germania, Belgio, Gran Bretagna e Italia, con annessi i prodotti tipici e le birre classiche di queste nazioni.  Tra le novità dell’edizione 2012 anche uno spazio organizzato dall’Associazione Italiana Sommelier. “Abbiamo deciso di aderire a Notte di Pinta – dichiara Massimiliano Marruchi – che oltre ad essere un evento di grande richiamo quest’anno è dedicato alle persone colpite dal terremoto. Nel nostro piccolo vogliamo portare il nostro contributo. Prepareremo un’area delimitata nel centro del paese con la possibilità di fare un aperitivo o cenare degustando vini piacentini”.
 
Gli aiuti raccolti nel corso della giornata saranno devoluti al comune di Finale Emilia. Il ricavato sarà consegnato al sindaco del paese che comunicherà per tempo a quale progetto saranno destinati. 
Alcuni commercianti del centro storico castellano parteciperanno alla raccolta fondi e saranno riconoscibili dal volantino esposto in vetrina “Io non tremo”, che raffigura una rielaborazione grafica della torre dell’orologio di Finale Emilia, danneggiata dal sisma.
 
Il ricco programma inizierà alle 17,00 con l’esposizione delle bancarelle degli hobbisti, uniti ad alcuni commercianti castellani che hanno raccolto l’invito di portare parte della propria merce fuori dalle vetrine. Alle 17.30 start con gli spettacoli degli artisti di strada, mentre l’inaugurazione ufficiale è fissata per le 19.00 in piazza XX settembre con il lancio di palloncini con dediche e pensieri firmati dai giovani studenti castellani rivolti ai coetanei emiliani terremotati. Spazio anche ad una sfilata di intimo allestita dal negozio Fior di pelle.
 
Nelle isole enogastronomiche dedicate alle quattro nazioni europee si potranno gustare piatti tipici preparati dalla Pro Loco, come le mules frites (cozze e patatine) del Belgio o lo stinco con patatine tedesco. Senza dimenticare la vera regina della festa, la birra: le inglesi Mc Ewan’s e Watney Scotch, le belghe Maes e Ciney Brune, le tedesche Coburger e Kapuziner fino ad arrivare alla birra artigianale de La Buttiga di Montale a rappresentare l’Italia. 
 
Le band si esibiranno dalle 20.30 alla mezzanotte sui palchi allestiti per l’occasione e sono JB Band, Roverheart, Deframat Band, Boppin’n’shoes, NowHere e Rusty Miles
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.