Quantcast

Tagli al tribunale, la mobilitazione dei sindacati

"Dal Ministro Severino nessuna corretta informazione sulle reali intenzioni rispetto alla revisione della geografia giudiziaria". E’ la denuncia dei sindacati della funzione pubblica che questa mattina hanno organizzato un presidio con volantinaggio davanti al Tribunale di Piacenza

Più informazioni su

6 LUGLIO GIORNATA NAZIONALE DI MOBILITAZIONE DEI LAVORATORI DELLA GIUSTIZIA

“Dal Ministro Severino nessuna corretta informazione sulle reali intenzioni rispetto alla revisione della geografia giudiziaria”. E’ la denuncia dei sindacati della funzione pubblica che questa mattina hanno organizzato un presidio con volantinaggio davanti al Tribunale di Piacenza.

“L’ultima trovata – sostengono i magistrati – è “la regola del 3” (mantenere 3 Tribunali e 3 Procure per ogni circoscrizione di Corte d’Appello) indipendentemente dalle reali necessità del territorio, dai livelli di criminalità, dal numero dei processi pendenti. Tra minacce di decimazione e tagli lineari agli organici, che si preparino a fare le valigie, per essere accorpati nella migliore delle ipotesi, con tanti saluti alla loro professionalità, alle esperienze e conoscenze acquisite, all’impegno nel far funzionare la macchina della Giustizia. O per essere “messi in disponibilità” e magari finire ad ingrossare le fila degli esodati”.

Marina Molinari della Cisl invita gli ignoti autori degli striscioni di protesta comparsi in città ad unirsi alla protesta organizzata dai sindacati. “Le nostre posizioni in difesa del settore pubblico sono note e le abbiamo manifestate anche questa mattina davanti al Tribunale di Piacenza. Non consideriamo negativi in assoluto i tagli alla spesa disposti dal governo, quel che è inaccettabile è che alla nostra città non spetti nulla e che venga marginalizzata da tutto: il destino di Piacenza è quello di diventare periferia dei grandi centri”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.