Quantcast

Terremoto, sopralluogo di Trespidi a Bondeno e Finale Emilia foto

L’Amministrazione provinciale di Piacenza ha fatto visita questa mattina ai volontari piacentini del coordinamento di protezione civile impegnati nei luoghi colpiti dal sisma che ha ferito l’Emilia Romagna.

Più informazioni su

L’Amministrazione provinciale di Piacenza ha fatto visita questa mattina ai volontari piacentini del coordinamento di protezione civile impegnati nei luoghi colpiti dal sisma che ha ferito l’Emilia Romagna. Il presidente della Provincia Massimo Trespidi con l’assessore provinciale alla Protezione civile Massimiliano Dosi, il vicepresidente della Provincia Maurizio Parma e i consiglieri Filippo Bertolini e Giampaolo Maloberti hanno fatto tappa a Bondeno, dove non più tardi di tre settimane fa l’Amministrazione provinciale aveva provveduto ad installare due condizionatori nell’asilo-tenda allestito nel comune in provincia di Ferrara. I bambini che oggi possono usufruire del servizio educativo sono circa una trentina.

“All’avvio del prossimo anno scolastico – ha spiegato il sindaco di Bondeno Alan Fabbri, accompagnato ieri in occasione della visita della delegazione piacentina dagli assessori Francesca Aria Poltronieri, Marco Vincenzi e Simone Saletti – i bambini saranno circa il doppio. Auspico che presto si possa trovare una soluzione alternativa. L’impegno della Provincia sta comunque consentendo attualmente al Comune di garantire un servizio altrimenti non possibile”. Ai bambini del nido gli amministratori hanno consegnato alcuni scatoloni di giocattoli.
Il sopralluogo è proseguito quindi a Finale Emilia, dove i volontari del coordinamento provinciale di protezione civile sono impegnati da sabato nella gestione della cucina al Campo 2 (nelle scorse settimane i volontari avevano prestato servizio a San Biagio). “Ogni giorno – ha spiegato il volontario Alfio Rabeschi – vengono serviti circa 1000 pasti tra colazioni, pranzi, cene e vassoi che vengono trasportati direttamente nelle tende per gli sfollati più anziani”. “Nel campo – ha aggiunto Andrea Giovannoni, coordinatore regionale della Croce rossa – lavorano al momento 43 persone più il personale di cucina: i volontari scenderanno nei prossimi giorni a 18 per più di 210 persone ospitate nel campo”. Oggi i volontari piacentini a Finale Emilia sono una decina; a loro nel fine settimana darà il cambio un’altra squadra di altrettante persone che garantiranno la copertura dei turni fino a fine mese. “Quello che colpisce di più – ha detto Rabeschi – è l’impegno dei giovani di Finale Emilia che ogni giorno prestano servizio a fianco dei volontari per il loro paese”. Il presidente della Provincia si è impegnato a fornire al campo di Finale Emilia uno speciale frigorifero che attraverso l’abbattimento veloce della temperatura consentirebbe uno stoccaggio sicuro degli alimenti senza rischi per la salute.

“La visita di oggi – ha detto Trespidi – rappresenta un gesto concreto di solidarietà e di aiuto all’infanzia e una manifestazione della vicinanza e dell’affetto dei piacentini nei confronti dei volontari impegnati in questa grande opera di solidarietà nei confronti delle popolazioni terremotate”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.