Quantcast

Una pedalata per ripartire. In bici per i terremotati

Una pedalata per ripartire, è il titolo dell’iniziativa benefica lanciata dal gruppo giovani dell’Unione Commercianti di Piacenza in collaborazione con Raschiani e McDonald, con il patrocinio del Comune di Piacenza

Più informazioni su

Una pedalata per ripartire, è il titolo dell’iniziativa benefica lanciata dal gruppo giovani dell’Unione Commercianti di Piacenza in collaborazione con la Croce Rossa, Raschiani, McDonald, con il patrocinio del Comune di Piacenza. In occasione della pedalata in programma lunedì prossimo 9 luglio con un circuito cittadino di 5,8 km (partenza e arrivo in piazza Cavalli con un punto ristoro allestito dai panificatori) verrà promossa una raccolta di fondi a favore delle popolazioni emiliane colpite dal sisma. L’inizio della pedalata è previsto alle ore 20 con quota di partecipazione di 2 euro (gratis i bambini). I proventi serviranno all’acquisto di beni che saranno trasportati direttamente nelle zone emiliane colpite dal sisma. 

Alla presentazione dell’evento erano presenti Giovanni Struzzola, direttore Unione Commercianti, il presidente dei Giovani di Confcommercio Raffaele Chiappa, Domenico Grassi della Croce Rossa e Alfio Gherardi dei panificatori piacentini. 

“E’ un’iniziativa di solidarietà che non rinuncia all’idea di rivitalizzare il centro sotico, con una biciclettata su un percorso facile, accessibile da tutti. Saranno presenti anche i rappresentanti delle autorità piacentine – dice Struzzola -. Insomma se Piacenza ha un cuore, deve mettersi in sella e pedalare”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.