Quantcast

Africa Mission compie 40 anni. Convegno a palazzo Gotico foto

Oltre un migliaio di pozzi perforati, 20 strutture sanitarie costruite e un costante aiuto ai bambini di strada. Sono solo alcune delle tante attività svolte in Africa, in particolare in Uganda, dall’associazione Africa Mission – Cooperazione Sviluppo.

Più informazioni su

Oltre un migliaio di pozzi perforati, 20 strutture sanitarie costruite e un costante aiuto ai bambini di strada. Sono solo alcune delle tante attività svolte in Africa, in particolare in Uganda, dall’associazione Africa Mission – Cooperazione Sviluppo. A quarant’anni dalla sua fondazione Piacenza si prepara a festeggiare l’associazione con un grande convegno in programma sabato 1 settembre nel salone di palazzo Gotico.

“Per Piacenza Africa Mission è uno dei riferimenti principali e più radicati – ha commentato il sindaco Paolo Dosi durante la conferenza stampa di presentazione del convegno – L’incontro di sabato sarà anche un modo per riconoscere le radici territoriali dell’associazione”. Sin dalla sua nascita, avvenuta nel 1972 per mano di don Vittorio Pastori con il sostegno dell’allora vescovo di Piacenza Enrico Manfredini, Africa Mission ha scelto di essere presente fra le comunità africane per la promozione dello sviluppo, il sostegno ai missionari, al clero locale e alle organizzazioni laiche. Dal 1984, inoltre, attraverso il braccio operativo della Ong Cooperazione e Sviluppo, porta avanti progetti di promozione allo sviluppo con l’impegno di personale e mezzi specializzati. “Don Vittorione ci ha insegnato ad essere una presenza costante sul territorio, condividendo beni e valori con la popolazione locale” ha sottolineato il presidente di Cooperazione e Sviluppo Carlo Antonello.

Il programma del convegno, che avrà come filo conduttore il tema “Io sono venuto perché abbiamo la vita e l’abbiano in abbondanza” (Gv. 10,10), prevede nella serata di venerdì un momento di accoglienza presso la sede dell’organizzazione, in via Martelli 15 (zona Montale), seguito da una cena di benvenuto. Nella giornata di sabato l’incontro si trasferirà quindi presso il salone di Palazzo Gotico, in piazza Cavalli, nel cuore di Piacenza. L’apertura dei lavori è prevista per le ore 9,30: dopo il saluto delle autorità, verranno presentati i 40 anni di impegno in Uganda e nel continente africano di Africa Mission – Cooperazione e Sviluppo; seguirà una tavola rotonda con le testimonianze di volontari e collaboratori di ieri e oggi del movimento e con l’intervento di padre Michael Lubega, parroco della Cattedrale di Moroto (Uganda). Alle ore 13,00 i convegnisti si sposteranno sotto i portici di Palazzo Gotico per il pranzo a buffet offerto dall’Antica Trattoria “La Noce”. Alle ore 16,30, dopo una breve visita guidata alla città, i lavori riprenderanno con le relazioni di padre Piero Gheddo e Gianfranco Cattai. La giornata si chiuderà in piazza Cavalli alle ore 19,00 con la cena “I sapori della solidarietà”, alla quale tutta la cittadinanza è invitata a partecipare (il 25% del ricavato sarà destinato al progetto “Consorzio 40” per la costruzione di 40 nuovi pozzi per l’acqua potabile in occasione del 40° di Africa Mission). Seguirà alle ore 21 lo spettacolo musicale “All we need is Love” con il coro gospel New Sisters e Marco Rancati con gli MDV Sound. Presenta Rita Nigrelli di Radio Sound 95.

Il convegno si concluderà domenica 2 settembre, giorno dell’anniversario della scomparsa di don Vittorio Pastori, con una celebrazione eucaristica, alle ore 11,00 in Cattedrale, presieduta dal vescovo di Piacenza – Bobbio, mons. Gianni Ambrosio, e animata dalla Corale di Onigo di Piave (TV). Seguirà alle ore 13,00 il pranzo conclusivo presso la parrocchia di Santa Franca di Piacenza.

Il costo di partecipazione al convegno è di 120 euro a persona tutto compreso (dalla cena del venerdì al pranzo della domenica) in camera doppia, tripla o quadrupla; 140 euro in camera singola; per chi si ferma solo a mangiare il costo del singolo pasto è di 20 euro. Per info e prenotazioni contattare gli uffici di Piacenza (tel. 0523-499424; e-mail cristiana.amministrazione@coopsviluppo.org).

La conferenza stampa di oggi è stata anche l’occasione per mostrare al pubblico l’opera d’arte che lo scultore Franco Pizzi donerà al movimento piacentino per la collocazione sulla lapide di don Vittorione. Presenti questa mattina in Municipio anche gli assessori Rabuffi e Albasi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.