Bobbio – Penice, la gara si tinge di rosso Ferrari

Domenica 2 settembre torna la rievocazione della storica manifestazione automobilistica. In programma un raduno Ferrari per ricordare la vittoria di Enzo Ferrari nel 1931

Più informazioni su

Tutto pronto per il via all’edizione 2012 della Bobbio-Penice, la tradizionale rievocazione della storica gara automobilistica che prese vita nel 1929. L’appuntamento, promosso dal Club piacentino automotoveicoli d’epoca (Cpae) con l’Asi (Automotoclub storico italiano), l’Aci (Automobile Club d’Italia), la Provincia di Piacenza, il Comune di Bobbio e il Museo Ferrari, è per domenica 2 settembre con un programma che presenta alcune novità. Ad illustrarle sono stati questa mattina in Provincia i rappresentanti delle diverse associazioni e degli enti che partecipano all’iniziativa.

Prima di tutto, come ha ricordato Giovanni Groppi del Cpae, la manifestazione rappresenta il terzo e ultimo appuntamento (dopo il Trofeo del Grande Fiume e la Castell’Arquato-Vernasca) del “Challenge Cpae”, campionato riservato ai soci del club, che premierà i migliori classificati delle tre gare. In secondo luogo il percorso sarà più impegnativo, lungo 60 chilometri, con partenza da Bobbio in piazza Duomo, passaggio e prove cronometrate al passo Penice, discesa a Casamatti e Romagnese, traversata a Praticchia, al passo Crocetta, discesa a Mezzano Scotti e salita per il pranzo a Costa Filietto. Nel pomeriggio è in programma a Bobbio in piazza San Francesco la “prova spettacolo” a eliminazione diretta che vedrà i concorrenti sfidarsi per la conquista del Trofeo Città di Bobbio; a seguire, intorno alle 17, le premiazioni.

Ma le novità non si esauriscono qui. “La manifestazione – ha illustrato il presidente del Cpae Achille Gerla, accompagnato questa mattina da Pierluigi Borella, presidente Aci Piacenza – sarà impreziosita per quest’anno dalla partecipazione del Club Ferrari dell’Emilia. Non dimentichiamo infatti che Enzo Ferrari vinse nel 1931 la Bobbio-Penice: una data importante che segnò l’ultima vittoria e l’ultima partecipazione del pilota”. Per le Ferrari è stato allestito un programma speciale che prevede la sfilata da Bobbio al passo Penice al seguito delle vetture che partecipano alla gara e quindi la discesa con una prova culturale sulla storia della Ferrari e della Bobbio-Penice.

“Come ogni anno – ha sottolineato l’assessore provinciale allo Sport e alla Cultura Maurizio Parma – l’evento riesce a portare sul territorio presenze importanti”. “La rievocazione – ha aggiunto il sindaco di Bobbio Marco Rossi – rappresenta una vera perla del motorismo italiano”. “L’evento – ha evidenziato il comandante provinciale dei carabinieri, colonnello Paolo Rota Gelpi – rappresenta un momento culturale importante. L’arma dei carabinieri vigilerà sull’ordine pubblico e sulla sicurezza”. “La Bobbio-Penice – ha ricordato infine il presidente del Consiglio provinciale e assessore del Comune di Bobbio Roberto Pasquali – chiude il ciclo delle manifestazioni estive più importanti. La presenza delle Ferrari è motivo, quest’anno, di orgoglio per il territorio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.