Quantcast

Confagricoltura Piacenza: “A rischio la stagione del pomodoro”

C’è preoccupazione per l’andamento della campagna del pomodoro da industria. Il perdurare della terribile combinazione di siccità ed elevate temperature sta compromettendo le rese di prodotto in campo e condizionando il regolare svolgimento della campagna di lavorazione, fortemente compressa. A questo si deve purtroppo aggiungere anche la scarsa attenzione e valorizzazione della materia prima avviata alla trasformazione, che anzi viene, spesso senza motivo, oltremodo penalizzata e deprezzata.

Più informazioni su

C’è preoccupazione per l’andamento della campagna del pomodoro da industria. Il perdurare della terribile combinazione di siccità ed elevate temperature sta compromettendo le rese di prodotto in campo e condizionando il regolare svolgimento della campagna di lavorazione, fortemente compressa. A questo si deve purtroppo aggiungere anche la scarsa attenzione e valorizzazione della materia prima avviata alla trasformazione, che anzi viene, spesso senza motivo, oltremodo penalizzata e deprezzata.
Enrico Chiesa, Presidente di Confagricoltura Piacenza, di concerto con Guglielmo Garagnani, Presidente di Confagricoltura Emilia Romagna, hanno invitato l’Organizzazione Interprofessionale del Pomodoro del Nord Italia e gli organi di controllo ad essa correlati, a vigilare sulla regolare applicazione delle regole condivise affinché per i produttori, oltre al danno della siccità e ai maggiori costi di produzione sostenuti per il massiccio ricorso all’irrigazione, non si aggiunga anche la beffa della decurtazione del prezzo della materia prima, per effetto dell’anomala applicazione dei parametri qualitativi a tutto vantaggio della trasformazione.
A tal fine, aggiunge Giovanni Lambertini, Presidente regionale dei produttori di pomodoro di Confagricoltura, trovano conferma tutte le critiche che, a tempo debito, abbiamo espresso sull’accordo raggiunto ad inizio anno che, come previsto, ha posto le basi per un allora potenziale, ma oggi purtroppo reale, crollo dei ricavi degli agricoltori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.