Quantcast

Dal pronto soccorso in questura ubriaco, 36enne nei guai

Coinvolto in una lite viene portato al pronto soccorso ma non contento poco dopo si presenta in questura prendendo a calci il cancello e insultando gli agenti. L’abuso di alcol ha giocato brutti scherzi ad un 36enne ecuadoriano, che ieri sera nel giro di poche ore ha collezionato due multe per ubriachezza

Più informazioni su

Coinvolto in una lite viene portato al pronto soccorso ma non contento poco dopo si presenta in questura prendendo a calci il cancello e insultando gli agenti. L’abuso di alcol ha giocato brutti scherzi ad un 36enne ecuadoriano residente a Piacenza, che ieri sera nel giro di poche ore ha collezionato due multe per ubriachezza. La polizia era intervenuta una prima volta intorno alle nove in via Roma, dove era stata segnalata una lite. Lo straniero, visibilmente ubriaco, presentava una ferita al volto, lamentando di essere stato colpito con un pugno. Veniva quindi portato al pronto soccorso per essere medicato. 

Dopo neanche un’ora però l’uomo si ripresentava questa volta davanti all’edificio della questura di viale Malta suonando ripetutamente al citofono per farsi aprire e prendendo a calci il cancello d’ingresso. Gli agenti così erano costretti ad un nuovo intervento: riportato alla calma non senza fatica, il 36enne lasciava gli uffici con una seconda multa per ubriachezza dopo quella collezionata a seguito della lite in via Roma. Due sanzioni per le quali dovrà ora pagare oltre 200 euro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.