Quantcast

Girometta (Pdl) “Dosi ai Security Point: era ora”

Il primo cittadino sarà quindi disponibile a incontrare i piacentini sabato, dalle ore 8 alle 9 presso i Giardini Margherita e dalle ore 10 alle 11 in piazzetta Plebiscito

Pubblichiamo l’intervento del consigliere comunale del Pdl Lucia Girometta, a commento della notizia della partecipazione del sindaco Paolo Dosi ai Security point domani ai giardini Margherita e in piazzetta Plebiscito.

Nel corso della precedente consiliatura mi sono sempre battuta per dare risposte tangibili al fine di contrastare i frequenti fenomeni di micro-criminalità che avvengo in Città (con proposte, manifestazioni). Dopo vari interventi ed interrogazioni da me presentate, ho preso atto che il Sindaco Dosi domani mattina realizzerà un sopralluogo presso i Giardini Margherita e nelle aree limitrofe per accertare lo stato di sicurezza (o non sicurezza, meglio) e di degrado di tali zone. Era ora che il Comune se ne occupasse!!!
Sul Sole 24 Ore, quotidiano nazionale, infatti, si legge che la città di Piacenza, solo nell’ultimo anno, ha subito un incremento dei furti del 38%, senza contare tutti gli altri episodi di delinquenza che si verificano quotidianamente.
La SICUREZZA è una priorità assoluta che deve essere sempre salvaguardata sotto ogni aspetto, è un diritto essenziale dei cittadini.
Ognuno deve poter vivere la propria città senza paure e timori.
L’amministrazione comunale precedente (ricordo comunque che le componenti politico-governative sono praticamente le stesse di quella attuale) ha sempre sminuito il problema, sempre da me sollevato con grande fervore in quanto ritenuto di fondamentale importanza.
I cittadini hanno bisogno di risposte CONCRETE: posizionamento di telecamere nelle zone maggiormente a rischio che permettano un più efficiente controllo e un più celere intervento da parte delle Forze dell’Ordine e che fungano da deterrente per i malintenzionati; più illuminazione nelle strade; maggiori controlli nelle aree critiche per evitare che si formino veri e propri ghetti di extracomunitari, in modo da permettere che si realizzi una reale socializzazione ed integrazione degli stessi che prevenga episodi di microcriminalità.
Mi auguro che il Sindaco Dosi, domani, non si limiti a scorazzare per le zone “insicure” della città per dare un contentino ai residenti, ormai logorati dalle condizioni dell’ambiente che li circonda, ma prenda atto della situazione ponendo in essere interventi concreti e risolutivi, almeno per quanto possibile.
Piacenza merita di essere citata sui giornali nazionali per la sua cultura, per i suoi monumenti, per le sue chiese, per la logistica, per i prodotti gastronomici..non per la delinquenza e le condizioni di trascuratezza.
Una percezione così negativa della sicurezza a Piacenza penalizza tutte le altre potenzialità della città, il turismo in primis.

Maria Lucia Girometta
Consigliere Comunale PDL

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.