Quantcast

I giovani di Fli nel nuovo movimento Zero Positivo

Si chiama Zero Positivo la nuova realtà politico-culturale nata su iniziativa dell’area più giovane e liberale di Futuro e Libertà. Il battessimo ufficiale del nuovo movimento avverrà solo il prossimo ottobre, ma già il 15 settembre a Piacenza è stato organizzato un incontro di avvicinamento.

Più informazioni su

Si chiama Zero Positivo la nuova realtà politico-culturale nata su iniziativa dell’area più giovane e liberale di Futuro e Libertà. Il battessimo ufficiale del nuovo movimento avverrà solo il prossimo ottobre, ma già il 15 settembre a Piacenza è stato organizzato un incontro di avvicinamento alla presenza di un esponente di Italia Futura, di un rappresentate del movimento di Oscar Giannino “Fermiamo il declino”, e di diversi studiosi provenienti dal mondo accademico.

La nuova realtà è nata negli scorsi mesi a Roma da un’idea di Pier Camillo Falasca, giovane studente della Bocconi. “Siamo nell’anno zero della politica – dice Fabio Callegari, coordinatore provinciale di Fli e tra i promotori del movimento – Vogliamo perciò creare una nuova realtà all’insegna della concorrenza, dell’inclusione e del sano pragmatismo. Zero Positivo vuole essere perciò il promotore di un terzo partito a vocazione maggioritaria che possa raccogliere al suo interno le migliori risorse del Paese”.

Alla nuova realtà, oltre a Callegari, hanno subito aderito anche Alessandro Massa, il consigliere comunale Marco Colosimo e il giovanissimo Enrico Zazzera, alla sua prima esperienza politica. “Vogliamo essere fuori dalle vecchie logiche di partito e lavorare per un’Italia diversa” ha commentato Zazzera. Diverse le proposte inserite nel programma di Zero Positivo, come ha spiegato lo stesso Alessandro Massa: “Limitare il finanziamento pubblico ai partiti, concedere la cittadinanza ai figli di immigrati cresciuti in Italia, combattere le corporazioni e gli ordini professionali ed eliminare alcuni sprechi come le piccole università a servizio di interessi clientelari”.

Per maggiori info: www.zeropositivo.org

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.