Quantcast

Le bellezze di Piacenza protagoniste su “Wiki loves Monuments”

Promozione turistica, il Comune aderisce al progetto coordinato da Wikimedia Italia, il concorso fotografico aperto a tutti avente per soggetto una lista di monumenti delle varie città. Piacenza entra anche nelle "Divertimappe", guide turistiche dedicate ai piccoli viaggiatori in treno

Se è vero che Piacenza ha origini antichissime e porta con sè un ricco bagaglio storico, culturale e artistico, è altrettanto vero che in tanti ancora non conoscono la città ed il suo patrimonio; per trasformare questo patrimonio in un elemento fortemente attrattivo, il Comune lancia ora due nuove iniziative. La prima è l’adesione al progetto “Wiki Loves Monuments”, coordinato di Wikimedia Italia che ha come scopo la valorizzazione visiva delle risorse culturali e turistiche locali.  Si tratta di un concorso fotografico, a cui chiunque può partecipare inviando i suoi migliori scatti aventi per soggetto uno dei monumenti indicati al sito di Wikimedia Commons.  Il concorso si terrà in altri venti Paesi del mondo nel periodo che va dal 1 al 30 settembre, e le foto che vinceranno il concorso in Italia parteciperanno in ottobre al concorso internazionale.

“L’adesione di Piacenza è assolutamente importante – hanno evidenziato l’Assessore alla Cultura Tiziana Albasi e  Annamaria Carini, responsabile del Servizio turismo e supporto attività culturali del Comune -perchè questo progetto si rivolge a un pubblico davvero ampio. Partecipare significa quindi far conoscere al mondo intero le bellezze della nostra città attraverso la propensione artistica di ciascuno”.

A un altro tipo di utenza, quella più giovane, sono invece destinate le “Divertimappe”, guide turistiche regalate ai piccoli viaggiatori in treno per rendere più piacevole il loro viaggio e quello di tutta la famiglia, insieme a un piccolo kit per colorare. La guida “In treno con le frecce”, distribuita gratuitamente dallo scorso sabato sulla tratta Milano-Ancona, segue un filo narrativo che porta a ripercorrere la geografia e la storia della pianura padana e della costa adriatica in stretto legame con la ferrovia, le sue tappe evolutive e la tecnologia dei treni oggi.

Tra le otto città presentate figura appunto anche Piacenza, alla quale sono dedicate quattro pagine scritte e illustrate da importanti figure del settore, tra cui Serena Riglietti e Beniamino Sidoti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.