Quantcast

Raggi (Idv): “L’Udc non serve al centrosinistra, basta ambiguità”

Intervento del consigliere comunale Idv Samuele Raggi 

Più informazioni su

Intervento del consigliere comunale Idv Samuele Raggi 

La notizia forte che è emersa a seguito dell’incontro Bersani & Vendola non è tanto quella che il governatore della Puglia si candiderà alle primarie del centro sinistra ma è che, per candidarsi, Vendola è andato a chiedere il permesso a Bersani. Questo fatto, poco rimarcato dai notisti politici, dovrebbe dare agli elettori due livelli di valutazione: quanto fortemente il partito di SeL sia legato a doppio filo alla casa madre del Pd e quanto il suo segretario/presidente Vendola sia orientabile a formare alleanze politiche in base alla direzione del vento. Tutto ciò che è successo fra Di Pietro e Vendola nelle settimane scorse per rilanciare la foto di Vasto era quindi solo un’ammuina per tirare su un po’ la sua quotazione politica col Pd. Perché infatti apprendiamo che Vendola ora dice che Di Pietro . Di Pietro, lo stesso che ha proposto il referendum contro il nucleare, che ha votato da solo l’abolizione del vitalizio dei parlamentari, che ha depositato un referendum contro le modifiche all’articolo 18, sarebbe insomma . Quindi, nelle segrete stanze della Puglia, circola voce che è meglio scaricare Tonino per puntare sul modello dalemiano che ha vinto alle amministrative di Macerata (che è noto che sullo scacchiere nazionale sia una città che conta di più di Milano, Bologna e Torino dove IdV, SeL e Pd hanno vinto uniti e non in modo ambiguo) che prevede, per vincere, un’alleanza con l’Udc. La piccata smentita che Vendola ha poi diffuso su tutti i mezzi di comunicazione dopo la conferenza stampa con Bersani per sottolineare il fatto che lui non ha affatto aperto a Casini nella costruzione del “Polo delle Speranza” che ha in mente di fare col Pd (qualcuno ci risparmi da questo nome) è poi una toppa davvero peggio del buco. Toppa che marca poi 100 volte il fatto che lui, Vendola, a differenza dell’Italia dei Valori che sostiene da sempre che l’UdC serve a fare perdere il centro sinistra non a farlo vincere, a Casini non chiude mica . Anche se ci auguriamo non indovini, qualche malizioso potrebbe però tradurre così questa frase dal politichese all’italiano: . Insomma, noi come IdV piacentina auspichiamo, per il bene del centro sinistra, una redenzione di Vendola sul tema della alleanze (che, come noto, ha difficoltà a decidere quelle che siano quelle giuste, vedi Napoli e Palermo) e, per il bene di SeL, auspichiamo una sua maggiore indipendenza dal Pd. 

 
Samuele Raggi
Consigliere comunale Italia dei Valori

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.