Quantcast

“Sì alla cittadinanza per ius soli”. Risoluzione del Pd

"Si eviterebbe - spiegano - il crearsi di situazioni paradossali nelle quali questi bambini, nati o cresciuti nel nostro Paese, che per cultura e formazione si sentono italiani crescano con un senso di estraniazione dal contesto che sentono essere il loro"

Più informazioni su

Nello scorso mese di luglio il gruppo consigliare del PD in comune ha presentato una risoluzione, sottoscritta da tutti i suoi componenti, a sostegno della proposta di legge, in discussione alla Camera, sul diritto di cittadinanza agli immigrati che dovrebbe essere concesso non più in base allo ius sanguinis bensì allo ius soli, rendendo cosi possibile l’ottenimento della cittadinanza italiana ai bambini nati o cresciuti Italia da genitori non italiani.

“Si eviterebbe – spiegano – il crearsi di situazioni paradossali nelle quali questi bambini, nati o cresciuti nel nostro Paese, che per cultura e formazione si sentono italiani crescano con un senso di estraniazione dal contesto che sentono essere il loro, con ripercussioni negative sulla effettiva possibilità di un processo  di integrazione e di inserimento sociale. In tal modo si produrrebbe un atto nell’interesse dello Stato Italiano e fondamentale per favorire, consolidare e rafforzare il percorso di integrazione e radicamento avviato positivamente nel nostro territorio dalle persone di origine straniera che stabilmente vi abitano e intendono, con pari diritti e doveri, partecipare alla vita culturale e socio- politica del Paese”.

“Il diritto di cittadinanza basato sullo ius soli – proseguono – è una della battaglie portate  avanti dal Partito Democratico il cui segretario nazionale Pierluigi  Bersani
ha dichiarato : “Quando toccherà a noi, la prima norma che il nuovo governo farà,  sarà sulla cittadinanza. Chi nasce qui è italiano”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.