Quantcast

Weekend di escursioni sull’appennino tra Parma e Piacenza

Ogni fine settimana il "Gruppo Guide Ambientali delle Valli del Taro e del Ceno" propone diversi itinerari nella natura e tra le straordinarie bellezze dell'Appennino nostrano.

Più informazioni su

Ogni fine settimana il “Gruppo Guide Ambientali delle Valli del Taro e del Ceno” propone diversi itinerari nella natura e tra le straordinarie bellezze dell’Appennino nostrano. Accompagnamenti all’insegna del  “cammino lento”, con spiegazioni sugli aspetti botanici, faunistici, geologici, storici e antropologici dei luoghi attraversati. Vere e proprie perlustrazioni con osservazioni ricche di dettagli e con un occhio attento alla sicurezza.

Per sabato 18 e domenica 18 ben 3 proposte di escursioni nella zona a cavallo tra le provincie di Parma, Piacenza e Genova e dei comuni di Bardi, Bedonia, Santo Stefano d’Aveto, Borgo Val di Taro. Sulle vette più alte e spettacolari della zona. Nel sito www.trekkingtaroceno.it sono pubblicate nel dettaglio tutte le schede.

Sabato 18
“IL SENTIERO DEI CARRELLI LUNGO LE MAESTOSE FAGGETE DEL MONTE MOLINATICO”
Escursione verso la vetta del Monte Molinatico, a 1.550 metri di altitudine, nel cuore di produzione del Fungo di Borgotaro IGP, attraverso stupendi boschi di faggio avviati all’alto fusto negli anni ’40.
Lungo il percorso si incontrano torbiere, stagni e laghetti, caratterizzati dalla presenza di una particolare pianta carnivora, la Drosera, che cattura gli insetti chiudendo le proprie foglie dentate…
Dalla cima vista panoramica verso le Alpi e la Toscana, con ai piedi la cittadina di Borgo Val di Taro.
Difficoltà “E” (media) – durata circa 4 ore (escluse soste) – distanza 6,3 Km – dislivello in salita 350 m.  – Bambini da 7 anni, abituati al cammino.
Contatti della guida per info e prenotazioni: ANTONIO MORTALI – cell. 339/7843072 – mail antonio.mortali@trekkingtaroceno.it

Domenica 19

“ANELLO DEL PRATO GRANDE: IL LAGO BINO E IL MONTE RAGOLA”.
Partendo dal lato bardigiano del Prato Bure, sopra alla frazione di Granere.
Gli spettacolari prati sommitali del Sito di Interesse Comunitario a cavallo tra Val Nure e Val Ceno a 1700 metri di altezza. Nei comuni di Bardi, Bedonia e Ferriere. Tra le provincie di Parma e Piacenza.
Vette ofiolitiche con viste straordinarie sulle principali vette dell’Appennino Ligure e i passaggi nell’inaspettata vegetazione postglaciale, oltre a floride torbiere e alle ninfee gialle (Nuphar luteum) del lago.
Difficoltà “E” (media) – durata circa 8 ore – 4,5 di cammino – distanza 11,5 Km – dislivello in salita 387 m. – bambini/ragazzi da 8 anni – pranzo al sacco o facoltativo presso il rifugio “Baita Monte Ragola”
Contatti della guida per info e prenotazioni: DAVIDE GALLI – cell. 388/1059331 – mail davide.galli@trekkingtaroceno.it

Domenica 19

“ESCURSIONE SUL MONTE PENNA (TRA ANTICHI GHIACCIAI E FLORA ALPINA)”
L’escursione ha come meta la vetta del M. Penna, la montagna simbolo della vallata, da cui nascono il Taro ed il Ceno.
Posta ad un’altitudine di 1.735 metri, è una cima ofiolitica dalla quale si possono ammirare le vallate sottostanti e, nelle giornate terse, le Alpi e le montagne della Corsica.
Verranno attraversate splendide faggete, conche naturali di origine glaciale ricchissime di flora alpina, tratti rocciosi (questi ultimi, non esposti e facilitati dalla presenza di un corrimano in metallo, non sono adatti a chi soffre di vertigini o non è allenato).
L’escursione è all’interno del Sito d’Importanza Comunitaria “Monte Penna, Trevine, Groppo e Groppetto” ed è particolarmente interessante per gli aspetti paesaggistici, botanici, geologici e storico-culturali.
Difficoltà “E” (media) – durata circa 4 ore (escluse soste) – distanza 6 Km – dislivello in salita 340 m.  – Bambini da 7 anni, abituati al cammino.
Contatti della guida per info e prenotazioni: ANTONIO MORTALI – cell. 339/7843072 – mail antonio.mortali@trekkingtaroceno.it

Il Gruppo Guide Ambientali Escursionistiche delle Valli del Taro e del Ceno è stato costituito allo scopo di coordinare e promuovere l’attività delle guide della montagna parmense ovest, abilitate ufficialmente dalla Regione Emilia-Romagna e appartenenti all’elenco stilato dall’Amm. Provinciale di Parma, grazie all’ammissione, alla frequenza e superamento degli esami finali di specifici corsi, con copertura assicurativa come disposizioni di Legge Regionale Emilia R.- N.4 del 1/2/2000 e succ. modifiche.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.