Quantcast

“Atto finale – Flaubert” il 3 ottobre apre il Festival “L’altra scena”

Si alza il sipario mercoledì 3 ottobre a Piacenza sul Festival di Teatro Contemporaneo “L’altra scena”, organizzato da Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione con Fondazione Teatri di Piacenza e Comune di Piacenza – Assessorato alla Cultura, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Tecnoborgo, Cariparma, Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita. 

Si alza il sipario mercoledì 3 ottobre a Piacenza sul Festival di Teatro Contemporaneo “L’altra scena”, organizzato da Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione con Fondazione Teatri di Piacenza e Comune di Piacenza – Assessorato alla Cultura, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Tecnoborgo, Cariparma, Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita. 
 
L’apertura della rassegna, in via Santa Franca a partire dalle ore 18, vedrà una proposta conviviale realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici di Roccapulzana: i volontari prepareranno per tutto il pubblico i Batarò, piatto tipico della Valtidone. Alle ore 21 al Teatro Comunale Filodrammatici andrà in scena il primo spettacolo in cartellone: “Atto Finale – Flaubert” di Mario Perrotta da “Bouvard et Pécuchet” di Flaubert, realizzato dal Teatro dell’Argine. 
 
Si tratta della terza parte dell’indagine di Mario Perrotta “Trilogia sull’individuo sociale”, progetto vincitore del Premio Speciale Ubu 2011. In scena, con lo stesso Perrotta che cura anche la regia, Lorenzo Ansaloni, Pala Roscioli, Mario Arcari. Le musiche sono eseguite dal vivo da Mario Arcari, i video realizzati da Chiara Idrusa Scrimieri, aiuto regia Alessandro Migliucci. Lo spettacolo è stato realizzato in collaborazione con Castel dei Mondi Festival di Andria, Lunatica Festival, Provincia di Massa Carrara, Teatro Pubblico Pugliese, Regione Puglia, Unione Europea. 
«Dal romanzo incompiuto dell’autore francese – spiega Perrotta – ho tratto questa profonda e ridicolissima solitudine dei due uomini che, pur essendo in due, sono soli. Due impiegati parigini che nella mia riscrittura si trasformano in due uomini del nostro tempo che, chiusi volontariamente in uno spazio non meglio identificato, tentano l’impresa impossibile: affrontare e risolvere il dolore esistenziale che li assedia studiando e indagando il web alla ricerca di soluzioni, in una vorticosa ascesa verso il ridicolo involontario. Chiudo così la mia trilogia – prosegue il regista – nella quale ho indagato le mie idiosincrasie e le mie paure di fronte a un modello sociale, quello occidentale, in fase “bizantina”, in caduta libera verso la sua disgregazione. E poche risposte ho trovato e molte domande nuove sono sorte da questa indagine. L’unica consolazione è che, come sempre, arriverà un nuovo “rinascimento”. Spero di esserci.».
La “Trilogia sull’individuo sociale” di Mario Perrotta si compone di tre testi, tre farse violente – o grottesche tragedie – per rispondere a un interrogativo: siamo per natura individualisti o animali sociali?
L’indagine si è svolta nell’arco di tre anni (2009, 2010 e 2011) ed è iniziata con la messa in scena de “Il misantropo – Molière” che ha debuttato in prima nazionale al Festival delle Colline Torinesi 2009. È proseguita con l’allestimento de “I Cavalieri – Aristofane cabaret” che ha debuttato in prima nazionale al Castel dei Mondi Festival di Andria 2010. Si è conclusa nel 2011 con la messa in scena di “Atto finale – Flaubert”, ispirato dal romanzo incompiuto “Bouvard e Pécuchet” di Flaubert, che ha debuttato al Castel dei Mondi Festival di Andria 2011. 
 
INFO 
I biglietti per gli spettacoli costano 10 euro (intero) e 5 euro (ridotto). Prevendita alla biglietteria di Teatro Gioco Vita in via San Siro 9 dal martedì al venerdì ore 10-13 e ore 15-18 e il sabato ore 10.13 (tel. 0523.315578, biglietteria@teatrogiocovita.it). Il giorno dello spettacolo la biglietteria funziona al Teatro Comunale Filodrammatici in via Santa Franca 33 dalle ore 19 (tel. 0523.315578).
Per informazioni: Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile di Innovazione, Biglietteria 0523.315578 – Uffici 0523.332613, info@teatrogiocovita.it.
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.