Quantcast

Centro Civico di Vigolzone, 22 i progetti pervenuti al Comune

Si sono chiusi lunedì 20 agosto i termini per partecipare al concorso di progettazione a procedura aperta indetto dal Comune di Vigolzone per la riqualificazione delle ex scuole da adibire a centro civico. Ventidue le proposte arrivate, che ora dovranno essere valutate dalla commissione tecnica designata

Più informazioni su

Si sono chiusi lunedì 20 agosto i termini per partecipare al concorso di progettazione a procedura aperta indetto dal Comune di Vigolzone per la riqualificazione delle ex scuole da adibire a centro civico. Ventidue le proposte arrivate, che ora dovranno essere valutate dalla commissione tecnica designata.

“Aspettiamo di conoscere i giudizi della commissione, ma siamo comunque molto contenti del numero di progetti pervenuti. Siamo sicuri che tra di essi ci sarà quello giusto per realizzare un centro civico aderente ai bisogni e ai desideri dei cittadini di Vigolzone” ha commentato il sindaco di Vigolzone Francesco Rolleri.

Il concorso, infatti, fa parte di un più ampio percorso di partecipazione che l’amministrazione comunale di Vigolzone ha avviato in collaborazione con il Politecnico di Milano e che ha coinvolto i cittadini del territorio in diverse attività svolte dall’autunno 2011 alla primavera 2012 al fine di ottenere i desiderata dei futuri fruitori del Centro Civico.

Il concorso, pubblicato il 24 maggio 2012, prevede la designazione del progettista a cui verrà affidato l’incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva del nuovo centro cvico e sociale di Vigolzone. Divulgato su diversi portali web del settore oltre che sul sito dell’Ordine degli Architetti di Piacenza, il bando ha ottenuto tra gli altri un giudizio più che positivo dalla rivista “Edilizia e Territorio” de Il Sole 24 Ore, che monitora e seleziona i bandi di concorso delle Pubbliche Amministrazioni italiane.

La giuria che si riunirà nei prossimi giorni sarà presieduta dal responsabile dei Lavori Pubblici del Comune di Vigolzone Massimo Terret e composta dall’arch. Flaviano Celaschi, membro dell’associazione Culture per lo Sviluppo Locale, dall’arch. Daniele Fanzini, professore del Politecnico di Milano, dall’arch. Filippo Armani del Consiglio dell’Ordine Architetti di Piacenza e dall’arch. Claudio Bernardi della Fondazione Architetti di Parma e Piacenza. Essa avrà il compito di analizzare le proposte pervenute e di decretare il progetto vincitore, oltre che il secondo e il terzo classificato. La mostra dei progetti partecipanti, allestita all’interno delle vecchie scuole oggetto del concorso, sarà inaugurata durante la Fiera d’Autunno il 14 ottobre prossimo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.