Chi salva un bambino salva il mondo. La maxilezione al Palabanca FOTOSERVIZIO foto

Si tiene questa mattina al PalaBanca di Piacenza la più grande lezione interattiva mai svolta in Emilia Romagna sulle manovre necessarie al salvataggio dei bambini dal soffocamento

Mattinata speciale al PalaBanca di Piacenza dove è andata in scena la più grande lezione interattiva mai svolta in Emilia Romagna sulle manovre necessarie al salvataggio dei bambini dal soffocamento. Il meeting, organizzato dal Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana, si è svolto sotto il coordinamento del dottor Marco Squicciarini che ha illustrato tutte le manovre per la disostruzione delle vie aeree in età pediatrica. Gesti semplici, ma da eseguirsi in modo assolutamente corretto che possono essere determinanti per salvare piccole vite: ogni anno infatti in Italia 50 bambini perdono la vita per soffocamento da corpo estraneo.

“L’obiettivo – spiegano i promotori – è quello di arrivare a scrivere uno zero in questa casella dato che, come recita lo slogan che caratterizza l’iniziativa, salvare un bambino significa salvare il mondo intero”. L’iniziativa, figlia di un progetto promosso a livello nazionale, è stata fortemente voluta dalla Croce Rossa Italiana, con l’ideale “di rendere la nostra città ancora più forte nel sostegno dell’infanzia”.

Al corso, completamente gratuito, hanno partecipato quasi 2000 persone; a tutti i partecipanti è stato rilasciato un attestato di partecipazione.

L’evento si inserisce nel cronoprogramma nazionale Cri di Trentaore per la Vita, associazione no profit che opera per diffondere la cultura del primo soccorso e dell’utilizzo di defibrillatori.

IL PROGRAMMA

Ore 10 – 11.20: intervento teorico – dimostrativo del dottor Marco Squicciarini sulle manovre di disostruzione pediatrica.

Ore 11.30 – 12: presentazione delle regole sul sonno sicuro

Ore 12 – 12.30: presentazione del Progetto 30 Ore per la Vita e intervento della dottoressa Daniela Aschieri, responsabile del Progetto Vita – Associazione “Il Cuore di Piacenza” con breve dimostrazione dell’uso del defibrillatore

La coop sociale Inacqua aderisce, anche in qualità di sponsor, all’iniziativa molto importante che si svolgerà a Piacenza, grazie alla Croce Rossa Italiana. Inacqua, attraverso il Centro medico e il centro per l’infanzia Marco Polo, desidera partecipare a questa opportunità, in continuità con altri incontri legati al sostegno alla genitorialità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.