Quantcast

Cinema, musica e buona cucina alla Festa Multietnica di Fiorenzuola

La Festa Multietnica di Fiorenzuola fa tredici. Dal 3 al 7 settembre torna la manifestazioni promossa dall’associazione Fiorenzuola Oltre i Confini con la collaborazione di altre sigle impegnate nel sociale e nell’integrazione

Più informazioni su

La Festa Multietnica di Fiorenzuola fa tredici. Dal 3 al 7 settembre torna la manifestazioni promossa dall’associazione Fiorenzuola Oltre i Confini con la collaborazione di altre sigle impegnate nel sociale e nell’integrazione. Dopo il prologo che andrà in scena lunedì 3 settembre (ore 21,30) al cinema Capitol, con la proiezione del film “La-bas. Educazione criminale” anni fa, la Festa Multietnica entrerà nel vivo da venerdì 7 a lunedì 10 settembre nella cornice di piazza Molinari, con un interessante mix di enogastronomia, spettacoli, concerti, laboratori e incontri culturali.

“La crisi economica – ha sottolineato l’assessore ai Servizi sociali del Comune di Fiorenzuola Angelo Mussi – si sta protraendo oltre le attese e mai come in questo momento credo ci sia bisogno di stare insieme, per riflettere e approfondire la conoscenza reciproca tra persone e comunità diverse che vivono nella stessa città, per stimolare lo spirito di solidarietà. Come di consueto una parte del ricavato della Festa Multietnica verrà devoluto ad alcuni nuclei famigliari che vivono situazioni di particolare disagio”.  

Malika Ek Idrissi, mediatrice culturale del Comune di Fiorenzuola, ha illustrato gli appuntamenti che scandiranno la tredicesima edizione della manifestazione.
Venerdì 7 settembre alle 17 si terrà il laboratorio bilingue (italiano e francese) “Le Monde tout plein de couleurs”, con Catia Valenti e la compagnia teatrale Parole al Vento.  A seguire il dj set con Flavio Perera e il laboratorio rap con Renato Mc Febbo Frattolillo, ospitato dalle ore 18 presso il centro Pattini a Rotelle dell’Arcobus (per iscrizioni: laboratoriofestamultietnica@gmail. com).

Sabato 8 settembre dalle 19 apertura degli stand con le consuete degustazioni locali (chisolini) e multietniche, con specialità indiane, cingalesi, marocchine, senegalesi, guineane, rumene e del Burkina Faso. Alle 18 la presentazione del libro “Polvere”, insieme all’autore, lo scrittore fiorenzuolano Giovanni Zilioli, mentre in serata (ore 21,30) il concerto di Bassita Dao e Foronto e la sfilata “Nuit du Bazin”, con abiti da cerimonia africani confezionati con il pregiato tessuto bazin.

Domenica 9 settembre il cartellone prevede dalle 9 alle 14, nel campo di via Manfredi, il torneo quadrangolare di calcio con le rappresentative di Italia, Angola, Burkina Faso ed Etiopia. Nel pomeriggio, dalle 16 alle 19, in piazza Molinari il dj set con Flavio Perera, la cucina multietnica (dalle 19) , mentre in serata, dalle 21,30 il concerto Fisafrorap: protagonisti il gruppo Rap a Fiorenzuola, i Fenomeni al centro, il Trio Fisa e il gruppo Pereleito Mayomona. La Festa Multietnica si chiuderà lunedì 10 settembre (ore 21 in piazzetta San Francesco, in caso di maltempo al ridotto del teatro Verdi) con il consueto appuntamento della preghiera interreligiosa per la pace, dedicata quest’anno al tema della giustizia: “Il rapporto tra pace e giustizia, intesa nella sua accezione più ampia, è importantissimo – ha puntualizzato Paolo Savinelli, dell’associazione di volontariato “Ripartire dall’ultimo” – senza giustizia non c’è pace”. Parteciperanno alla preghiera interreligiosa le comunità cattolica, ortodossa, evangelica, musulmana, indù, sikh, buddista.

Un ultimo aspetto è stato sottolineato durante la conferenza stampa di presentazione della Festa Multietnica 2012: la manifestazione è stata inserita nel cartellone delle ecofeste promosso dalla regione Emilia-Romagna, cercando dunque di limitare la produzione di rifiuti e favorendo il riutilizzo dei materiali di scarto. Un grazie da parte degli organizzatori è infine andato a Marco Patanè, coordinatore della festa e a Francesca Moschini, della Pro loco di Baselica, che si è occupata degli aspetti grafici.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.