Quantcast

Festa della Famiglia in piazza Cavalli il 15 e il 16 settembre

Noi abbiamo incontrato persone ed esperienze che ci hanno dato speranza e respiro: questo è ciò di cui abbiamo bisogno e che proponiamo a tutti in un evento gioioso al centro della città il 15 e 16 settembre 2012

Più informazioni su

Comunicato stampa

Nel suo Rapporto 2010 il CENSIS , nel descrivere l’Italia, parla di una società “senza desiderio”. Questa mancanza si traduce in una diminuzione della voglia di costruire e di crescere. Di fronte alla vita ci sentiamo spesso spaesati, indifferenti, cinici, prigionieri delle influenze mediatiche, condannati a un presente senza memoria e senza prospettive di futuro. La crisi è sociale, economica, politica, ma è soprattutto antropologica, perchè riguarda il senso stesso della vita e della persona. Benedetto XVI – nel libro-intervista “Luce del mondo” – ci ricorda che l’uomo aspira ad una gioia senza fine. Per questo Dio si è fatto uomo: per rispondere al bisogno di dare un significato pieno al vivere e al morire e affinchè l’uomo non perda l’altezza della sua dignità.

La “Grande Festa della Famiglia” parte da qui: da persone che, nelle fatiche e anche nelle croci di ogni giorno, hanno scoperto il gusto di una vita vera. Quest’anno abbiamo volutamente ripreso i temi dell’Incontro mondiale delle famiglie di Milano: l’amore, il lavoro, la festa. Oggi infatti più che mai è il momento di proporre in modo più forte e consapevole ciò che è alla base della vita di ognuno: la famiglia unita nell’amore, il lavoro come reale espressione e possibilità per l’uomo, la festa, cioè il modo di vivere tutto in modo positivo, con gioia e riconoscenza. Oggi più che mai i valori della Vita e della Famiglia sono messi in discussione, vilipesi, calpestati da leggi e da mentalità ciniche, nichiliste e disperate che stanno producendo in modo subdolo e insidioso danni gravissimi soprattutto nei più giovani. Per questo il futuro appare fosco: le derive dell’economia e della politica non sono altro che il riflesso e la conseguenza di questa sfiducia profonda. 

Noi abbiamo incontrato persone ed esperienze che ci hanno dato speranza e respiro: questo è ciò di cui abbiamo bisogno e che proponiamo a tutti in un evento gioioso al centro della città (piazza Cavalli) il 15 e 16 settembre 2012. Sarà davvero festa per tutti: sabato sera e domenica mattina interventi profondi ma mai noiosi per gli adulti, personalità di grande spessore umano e intellettuale; musica d’amore il sabato sera, la Camminata lungo le strade cittadine per tutta la famiglia, una domenica pomeriggio all’insegna del gioco e dello spettacolo per i più piccoli, ma con la possibilità di coinvolgere anche genitori e nonni; e infine testimonianze straordinarie in grado di scaldare il cuore. Un fine settimana ricco per ricaricare davvero le pile e poter ricominciare con una speranza in più.
 
Il Direttivo del Forum delle Associazioni familiari di Piacenza
 

Tutto il programma della Festa

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.