Quantcast

Festival del Diritto al via. Rodotà: “Adempiere ai doveri di solidarietà della Costituzione” foto

Si apre con la tradizionale cerimonia inaugurale la quinta edizione del Festival del Diritto. A Palazzo Gotico la parola al sindaco di Piacenza Paolo Dosi che ha sottolineato il valore del dibattito e del pluralismo

Si apre con la tradizionale cerimonia inaugurale la quinta edizione del Festival del Diritto. A Palazzo Gotico la parola al sindaco di Piacenza Paolo Dosi che ha sottolineato il valore del dibattito e del pluralismo connaturato alla manifestazione. 

Stefano Rodotà ha introdotto le tematiche cha caratterizzano il Festival “Solidarietà e conflitti” con un richiamo alla Costituzione: “E’ necessario adempiere ai principi della nostra Costituzione che fanno riferimento al dovere della solidarietà da esercitare nella vita civile”. Dalle 20 la DIRETTA VIDEO di Moni Ovadia da Palazzo Gotico. 

LA CERIMONIA – Paolo Dosi, Anna Maria Fellegara, Giuseppe Laterza, Alessandro Mangia e Stefano Rodotà sono stati i protagonisti, giovedì 27 settembre nel salone di Palazzo Gotico, dell’apertura del Festival del Diritto 2012.

“Mai come oggi – ha spiegato Dosi – il Festival deve fare i conti con la crisi perché é un luogo di confronto, di dialogo, ha uno stile multi-disciplinare, una visione scientifica della realtà e uno stile divulgativo”. “Consegna a noi- ha continuato- degli spunti di riflessione sul tema della solidarietà e dei conflitti; e in tempi in cui domina la superficie abbiamo la possibilità di apprezzare la profondità”. Anna Maria Fellegara, a nome del comitato promotore (composto dagli atenei piacentini e dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano) ha evidenziato il “lavoro serio, la dedizione, la generosità, per rendere concreta la quinta edizione del Festival del Diritto anche in un momento difficile di ripensamento della nostra società”. “Le conferenze che ascolteremo – ha continuato – rimarranno nella nostra mente. Ci saranno incontri, scambi con quell’alterità che costruisce ciascuno di noi”. L’assessore ha evidenziato anche l’importanza del Festival per promuovere la nostra città sia dal punto di vista culturale che da quello turistico.

Dopo di lei é intervenuto Alessandro Mangia, preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. “Il Festival del Diritto – ha detto – rende evidente il forte legame tra la città e l’Università Cattolica”. Ancora, commentando il tema dell’edizione 2012: “Gestire, risolvere e mediare il conflitto é sempre stata l’azione originaria del diritto. La solidarietà é stata intesa, nel secolo scorso, come diritto di ciascuno al benessere: gli eventi degli ultimi anni hanno messo in discussione ciò perché lo Stato sociale ha un costo. Nei prossimi giorni ci chiederemo qual’é il ruolo del diritto in questo contesto, nella società attuale, per il mantenimento della democrazia”.

Medesima é la posizione di Giuseppe Laterza: “La crisi economica non é dovuta solo all’incepparsi di meccanismi economici, é saltato il modo di rapportarci alla realtà. Proprio per questo é importante confrontarsi, elaborare idee nuove”.

“Il modo in cui la solidarietà viene invocata – ha detto Stefano Rodotà, responsabile scientifico della kermesse giuridica – é lo specchio di una realtà drammatica, difficile. Il compito dei relatori, che si susseguiranno nei prossimi giorni, non sarà, quindi semplice. Nel Festival, così come si é aperto lunedì 10 settembre, tornerà ripetutamente al centro la scuola, perché senza cultura non é possibile affrontare temi come solidarietà e conflitti”. In questa ottica Rodotà ha commentato la provocazione del ministro Profumo sull’ora di religione: “la scuola é terreno di discussione, di conoscenza reciproca, partendo proprio dalle diverse identità e non dalla contrapposizione e dall’esclusione”.
Ha preso il via, quindi, la quinta edizione aspettando prestigiosi ospiti e numerose presenza in rosa.

GUARDA IL PROGRAMMA DELLE DIRETTE

LE DIRETTE VIDEO – Saranno numerose le dirette che verranno proposte su www.piacenzasera.it e su www.festivaldeldiritto.it le cui riprese saranno eseguite da Cravedi Produzione Immagini in collaborazione con Canale Emilia. Per il quarto anno, in Piazza Cavalli, verrà anche allestito il Media Center dove sarà possibile assistere alle dirette degli eventi trasmesse dalle differenti location del Festival.

GLI OSPITI – Nel corso della quattro giorni, coordinata da Stefano Rodotà, arriveranno a Piacenza davvero grandi nomi. Due i ministri, attualmente in carica nel Governo Monti: Anna Maria Cancellieri (responsabile del dicastero dell’Interno) e Andrea Riccardi (ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione). Ancora: arriveranno in città i politici Emma Bonino (già commissario europeo ed ora vicepresidente del Senato) e Piero Fassino (sindaco di Torino).

SU TWITTER – L’edizione 2012 del Festival del Diritto si arricchisce di una novità tecnologica: già presente sul web con il sito www.festivaldeldiritto.it e la propria pagina su Facebook, la manifestazione approda quest’anno anche su Twitter, consentendo a tutti i cittadini interessati di ricevere in tempo reale, sul proprio smartphone o computer, aggiornamenti su eventuali modifiche al programma degli eventi, notizie pubblicate sul sito Internet della kermesse, promemoria relativi agli incontri imminenti o ai servizi legati alla manifestazione. Seguendo @festivaldeldiritto , si potranno quindi avere in diretta tutte le informazioni riguardanti il Festival, il cui hashtag ufficiale è #festivaldeldiritto

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.