Quantcast

I 5 Stelle piacentini stanno con Favia: 78 voti a favore, tre contrari

Giovanni Favia, il consigliere che aveva provocato la “scomunica” da parte di Beppe Grillo con l’intervista rubata a Piazzapulita, a Piacenza è stato riconfermato dagli attivisti nel suo ruolo istituzionale con un plebiscito

Più informazioni su

Giovanni Favia, il consigliere che aveva provocato la “scomunica” da parte di Beppe Grillo con l’intervista rubata a Piazzapulita, a Piacenza è stato riconfermato dagli attivisti nel suo ruolo istituzionale con un plebiscito. Il confronto che l’altra sera si è svolto a Piacenza è stato il primo appuntamento per il consigliere regionale dopo i contrasti non troppo dissimulati con il leader Beppe Grillo.

Nella prima delle assemblee semestrali in cui gli eletti a 5 Stelle si presentano, provincia per provincia, a rendere conto del proprio operato, Giuseppe Favia ha guadagnato 78 voti a favore contro tre contrari. Un plebiscito. Anche se lui in cuor suo gioisce gioisce, preferisce non darlo a vedere e al Corriere ha rilasciato questa dichiarazione: “Certo, non mi aspettavo un risultato del genere. 

Però, sono uno che dorme tranquillo: mi faccio in quattro per il movimento da quando è nato, in Regione facciamo un’opposizione di qualità ma dura, non ho mai tradito i nostri principi. Perché non avrei dovuto avere il sostegno della gente?”. Tutto vuole il consigliere tranne che rinfocolare le polemiche: “Però – dice – io già al momento della presa di posizione di Grillo avevo ricevuto tantissima solidarietà e in ogni caso, chi si prende la briga di alzarsi dal divano per venire a un’assemblea del movimento è abbastanza informato, si fa influenzare solo da quello che vede e che misura. Se lavori, le persone lo sanno”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.