Quantcast

Incastrato da un orologio, topo di appartamento in manette

Appena uscito di prigione si era rimesso a svaligiare appartamenti. Almeno quattro i colpi messi a segno a Piacenza tra maggio e giugno scorsi ai danni di altrettante abitazioni: a tradirlo un orologio di valore, bottino di uno dei furti, che aveva rivenduto e grazie al quale i carabinieri si sono messi sulle sue tracce

Più informazioni su

Appena uscito di prigione si era rimesso a svaligiare appartamenti. Almeno quattro i colpi messi a segno a Piacenza tra maggio e giugno scorsi ai danni di altrettante abitazioni: a tradirlo un orologio di valore, bottino di uno dei furti, che aveva rivenduto e grazie al quale i carabinieri si sono messi sulle sue tracce. Così è stato arrestato un 43enne pregiudicato piacentino al termine di un’indagine condotta dai militari della stazione di Piacenza Principale partita a seguito di un furto avvenuto alla Besurica. In quell’occasione erano spariti gioielli e preziosi, fra cui un particolare orologio in edizione limitata del valore di 8mila euro. Oggetto che i carabinieri, a seguito di alcuni controlli, hanno ritrovato all’interno di un’orologeria cittadina. Il titolare lo aveva acquistato da un uomo, la cui descrizione corrispondeva a quella di una persona, alta, magra e con i capelli raccolti in una coda, vista aggirarsi nei pressi di abitazioni svaligiate.

Elementi che grazie all’attività investigativa hanno portato ad identificare nel 43enne piacentino il presunto responsabile di tre colpi ai quali si aggiunge un quarto tentativo di furto. Colpi che avevano fruttato un bottino complessivo di circa 20mila euro.

Nei confronti dell’uomo, poi riconosciuto da alcuni testimoni, è stata emessa un’ordinanza di custodia cautelare: per lui sono scattate le manette e si trova in carcere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.