Quantcast

Ladri di Iphone al River Park, due minorenni in manette

Pensavano di averla fatta franca dopo aver rubato un IPhone ed un centinaio di euro ma sono stati scoperti e arrestati dai carabinieri. Nei guai sono finiti due 17enni marocchini, entrambi residenti a Piacenza e già con precedenti. Il fatto è accaduto l'altro giorno al parco acquatico River Park di Rivergaro (Piacenza)

Più informazioni su

Pensavano di averla fatta franca dopo aver rubato un IPhone ed un centinaio di euro ma sono stati scoperti e arrestati dai carabinieri. Nei guai sono finiti due 17enni marocchini, entrambi residenti a Piacenza e già con precedenti. Il fatto è accaduto l’altro giorno al parco acquatico River Park di Rivergaro (Piacenza). Approfittando di un momento di distrazione dei proprietari si sono impadroniti di un telefono cellulare IPhone di una ragazza del valore di circa 700 euro per poi sottrarre un centinaio di euro dal portafoglio di un secondo giovane.

Con il bottino hanno poi guadagnato l’uscita dirigendosi verso una vicina fermata dell’autobus sulla statale 45. Prima però avevano preso alcuni accorgimenti; non solo avevano nascosto il cellulare sfruttando un incavo di un cestino dell’immondizia, ma si erano anche recati in un bar delle vicinanze facendosi cambiare il taglio delle banconote appena sottratte.

Accorgimenti che non hanno permesso loro di farla franca: i carabinieri di Rivergaro giunti sul posto li hanno individuati recuperando il cellulare. Non era la prima volta che la coppia veniva vista aggirarsi con fare sospetto all’interno del parco acquatico, dove già si erano verificati alcuni furti. I due sono stati arrestati con l’accusa di furto, arresto convalidato dal gip del tribunale dei minori di Bologna. Uno si trova ai domiciliari, il secondo è stato accompagnato in una comunità nel ravennate.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.