Quantcast

Provincia, da Bernazzoli (Parma) ok alla Grande Emilia. “Scelta ineludibile”

Ospite della festa provinciale del Pd di Parma, il presidente della Provincia di Parma Vincenzo Bernazzoli si è detto favorevole alla costituzione della Grande Emilia, la provincia che unirebbe anche Piacenza, Modena e Reggio Emilia. Favorevole anche il presidente della Provincia di Reggio Sonia Masini

Più informazioni su

Due milioni di abitanti, 187 comuni con una media di 10mila abitanti ognuno, il 4 per cento del Pil nazionale, oltre il 7 per cento dell’export. Sono questi i numeri della Provincia “Grande Emilia”, quella che unirebbe Parma, Piacenza, Modena e Reggio Emilia. Il condizionale è d’obbligo perché se molti amministratori emiliani sono favorevoli a questa super provincia ce ne sono altri che esprimono le loro perplessità. Tra i favorevoli ci sono anche gli attuali presidenti delle province di Parma e Reggio Emilia, Vincenzo Bernazzoli e Sonia Masini, ospiti ieri sera alla festa provinciale del Pd di Parma.

“Già in passato – ha spiegato Bernazzoli – abbiamo fatto degli accordi con le altre provincie perché ci sono dei temi che è impossibile trattare solo a livello locale. Per questo crediamo che sia fondamentale per il futuro dei nostri territori che si riesca a lavorare insieme”. Certo, è lo stesso presidente, a spiegare che “si devono trovare soluzioni condivise per la governance di queste strutture ma è una scelta che è diventata ineludibile”. Non solo, per Bernazzoli si deve pensare ad una riorganizzazione più vasta che riguardi tutta la struttura dello Stato. “In una società moderna – ha detto – non è possibile che in Italia ci siano 22 regioni e migliaia di comuni, quello dell’unificazione delle provincie deve essere un primo passo di un progetto più ampio”.

Continua a leggere su ParmaSera.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.