Quantcast

Un pomeriggio da cani, al Cer.pa si impara il linguaggio della coda

I primi rudimenti per rapportarsi più intensamente con Fido saranno offerti a tutti gli interessati (sia che posseggano o no un cane) sabato 29 settembre, alla Veggioletta in un pomeriggio di festa interamente dedicato ai cani

Più informazioni su

Sabato 29 settembre al Cer.Pa (Veggioletta) incontro cinofilo gratuito e aperto a tutti
Un pomeriggio da cani per giocare
e imparare il linguaggio della coda

Come vivere felici e appagati con il proprio cane? Il bello comincia dal capire che cosa ci vuol dire con la coda. Per un cane la coda rappresenta uno degli indicatori dello stato d’animo, un po’ come gli occhi sono per l’uomo l’espressione dell’anima. E’ scodinzolando, nascondendola tra le zampe, rizzandola verso l’alto, spostandola a virgola, un po’ più a destra o a sinistra, è anche così che il cane vuole comunicarci le sue intenzioni. E quanti tra gli amanti e i proprietari di cani non vorrebbero capire come la pensano i loro amici a quattro zampe?

I primi rudimenti per rapportarsi più intensamente con Fido saranno offerti a tutti gli interessati (sia che posseggano o no un cane) sabato 29 settembre, alla Veggioletta in un pomeriggio di festa interamente dedicato ai cani. S’inizierà con una serie di giochi didattici dove i fedelissimi, sia cuccioli sia adulti o anziani, potranno cimentarsi aiutati da un’esperta, Giorgia Pera, consulente in educazione cinofila, che collabora con l’ambulatorio Cer.Pa del medico veterinario Gerardo Fina, che è anche esperto in medicina comportamentale e che introdurrà la giornata illustrando come e perché sia possibile e molto importante relazionarsi meglio con i nostri amici animali.

“Quando decidiamo di condividere la nostra vita anche con un cane – sottolinea Giorgia Pera – desideriamo che diventi un compagno obbediente, educato, che non tiri al guinzaglio, che resti tranquillo quando nel corso delle passeggiate quotidiane (che non devono mai mancare) incrociamo altri cani o se ci fermiamo a parlare con persone che conosciamo. Come facciamo ad educare un cane ad essere un membro attivo e partecipe della nostra famiglia? Innanzitutto sforzandoci di capirlo, magari proprio a partire dal decifrare i segnali della coda, e di farci capire utilizzando anche il suo linguaggio. Se per educare un cane non ci possono essere scorciatoie, trucchi o strategie segrete che durino nel tempo, noi cercheremo di farvi comprendere che per ottenere buoni risultati ci vogliono semplicemente le giuste informazioni che, passo passo, devono essere seguite con impegno, coerenza e costanza”.

L’appuntamento (totalmente gratuito) è per sabato 29 settembre alle 16 presso la palestra del Cer.Pa in via Pirandello 11-13 (zona Veggioletta). Per informazioni è possibile rivolgersi alla segreteria 0523.481661 o al cell. 338.2682164.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.