Quantcast

“Una politica industriale per far ripartire l’Italia” Il dibattito dei Giovani Democratici

Il rilancio dell’Italia industriale nell’epoca della finanza globale sotto i riflettori dei Giovani Democratici, che hanno organizzato un pubblico dibattito nell’ambito della Festa Nazionale del Terzo Settore

Più informazioni su

Il rilancio dell’Italia industriale nell’epoca della finanza globale sotto i riflettori dei Giovani Democratici, che hanno organizzato un pubblico dibattito nell’ambito della Festa Nazionale del Terzo Settore con Ronny Mazzocchi, professore di economia monetaria e finanziaria all’Università degli Studi di Trento e Paolo Bonaretti direttore generale di Aster, intervistati da Giulia Silva, responsabile Economia e Lavoro Giovani Democratici Emilia Romagna. “Nella fase di crisi come quella attuale – ha affermato Giulia Silva – è fondamentale parlare di questi temi in maniera diretta ma non demagogica. La Fiat nonostante ha ottenuto contratti aziendali in deroga minaccia di lasciare il Paese, l’Ilva di Taranto rischia di chiudere dopo anni di violazioni delle norme sull’inquinamento, piccole e medie imprese falliscono con sempre maggior frequenza, la disoccupazione, in particolare quella giovanile, è in crescita”.

Bonaretti ha ripreso in particolare il tema della politica industriale “che nel nostro paese manca sostanzialmente dai tempi dell’ingresso nell’euro”. “E’ un nostro problema specifico – ha aggiunto – che si supera attraverso azioni di innovazione e di ricerca, e con un’adeguata capitalizzazione delle imprese. Le coop hanno retto meglio la crisi perché costrette a reinvestire gli utili”. Ronny Mazzocchi ha allargato l’orizzonte all’Europa e alla crisi “non superabile soltanto con gli interventi provvidenziali della Bce”. “I nostri problemi derivano – ha spiegato – da come è stata costruita l’Europa, non basterà mettere qualche regola macroeconomica in più, il vero tema è l’introduzione di meccanismi redistributivi tra paesi ed economie troppo diverse fra loro e che consentano al sistema di trovare un equilibrio”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.