Le Rubriche di PiacenzaSera.it - UniCatt

60 anni di Agraria, il ministro Profumo domani all’Università Cattolica

Si aprono alla sua presenza i festeggiamenti per il sessantesimo anniversario della facoltà

La Facoltà di Agraria dell’Università Cattolica avvia le celebrazioni per il suo sessantesimo anniversario organizzando il 15 ottobre, alle ore 10, un incontro con il Prof. Francesco Profumo, Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. L’evento rappresenta il primo di una serie di appuntamenti che si svilupperanno durante tutto l’arco dell’Anno Accademico 2012/13 in cui si celebra il sessantesimo anniversario della sede di Piacenza dell’Università Cattolica e della facoltà di Agraria.

“Un susseguirsi di eventi celebrativi, ognuno dei quali si soffermerà su uno dei molteplici punti di forza della facoltà di Agraria – sottolinea il preside prof. Lorenzo Morelli –: tema al centro del primo evento, che avrà come ospite il prof. Francesco Profumo, è quello della Ricerca, della ricerca nazionale ed internazionale, e del valore propulsivo che essa ricopre per lo sviluppo e la crescita del nostro Paese”. Perché le sfide del futuro, soprattutto in un momento di sconvolgimento economico come quello attuale, si vincono con l’investimento di energie e risorse su ricerca, innovazione e tecnologia.

E sulla ricerca la facoltà di Agraria ha molto da dire se si considera che sono 22 i progetti finanziati dall’Unione Europea che vedono attualmente coinvolti i centri di ricerca piacentini, a cui si aggiungono i numerosi progetti nazionali PRIN e FIRB e i progetti di ricerca internazionali sviluppati in tutti e cinque i continenti.
La ricerca della facoltà di Agraria si muove su alcune direttive fondamentali, che rinviano a obiettivi concreti e fattivi, i cui effetti ricadono sulla nostra vita e sulle nostre abitudini: la food security, la food safety e la sustainability. In sostanza la Facoltà di Agraria dell’Università Cattolica sviluppa ricerca per favorire l’aumento della produzione agricola, diminuire l’impatto ambientale, assicurare il giusto dividendo/reddito per i produttori, moltiplicare la possibilità di accedere al cibo per tutta la popolazione umana.

Il Ministro Profumo sarà a Piacenza il 15 ottobre, data del Kick Off meeting del progetto Europeo MultiHemp di cui la facoltà di Agraria ha il coordinamento: 22 enti (13 PMI, università e istituti di ricerca di 11 diversi Paesi europei e della Cina) per una ricerca che studierà come utilizzare la canapa per alimentare una biofabbrica integrata, cioè un’impresa che sfrutta la canapa per produrre materiale per l’edilizia, bioplastiche, cosmetici, oli essenziali e prodotti chimici ad elevato valore aggiunto anche per utilizzo farmaceutico. Un vero esempio di ricerca che punta alla sostenibilità, con un impatto concreto sulla vita di tutti.

Nella stessa mattina, alla presenza del Ministro Profumo, si terrà la consegna delle Borse di Studio della facoltà di Agraria, l’inaugurazione del nuovo microscopio elettronico a scansione e la presentazione della collezione Sernagiotto, vero e proprio scrigno della biodiversità, contenente i semi di 1.100 diverse specie di piante coltivate ed infestanti risalente a inizio ‘900.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.