Quantcast

“Anomalie nel maxi appalto mense”. Esposto della Lac in Procura

Lo presenterà al pm Antonio Colonna il presidente Federico Scarpa, che a seguire incontrerà anche il sindaco Dosi. "Anomalie sia per la durata che per la qualità del servizio, oltre a quelle riscontrate durante la preparazione della pratica per il Consiglio Comunale"

Un esposto integrativo riguardante l’appalto tra Comune di Piacenza e AUSL per garantire i pasti per nove anni alle mense scolastiche di Piacenza e in quelle all’interno delle strutture ospedaliere, già bloccato da una recente sentenza del Tar di Parma. Lo presenterà domani mattina in Procura al pm Antonio Colonna il presidente della Lac (Libera Associazione Commercianti) Federico Scarpa, che a seguire incontrerà anche il sindaco di Piacenza Paolo Dosi.

“Abbiamo fatto presente al Sindaco – spiega Scarpa – l’anomalia dell’appalto sia per la durata, nove anni, sia per la qualità del servizio, con la difficoltà di integrare a livello igienico sanitario le due strutture e soprattutto per le anomalie riscontrate durante la preparazione della pratica per il Consiglio Comunale. Da parte dell’Ausl vi è stata secondo noi una carenza di informazioni partendo dalla mancata presenza del responsabile del settore mense Danilo Fellegara durante l’audizione della Commissione Consigliare che poi ha dato origine alla delibera in Consiglio Comunale”.

“Il fatto di aver “costretto” Fellegara alle dimissioni dalla Commissione che doveva aprire le buste senza nessuna motivazione, potrebbe dare adito a qualche sospetto, ed è per questi motivi, uniti ad altri, che abbiamo intrapreso questa battaglia, per cercare di ripristinare un minimo di correttezza amministrativa nelle procedure riguardanti gli appalti”.

“Crediamo pertanto – conclude – che sia opportuno che il Sindaco dia un segnale importante di cambio di rotta, riportando la pratica in Consiglio Comunale ripristinando i due appalti separati, lasciando all’AUSL il compito di fare il proprio dovere. Ci aspettiamo una risposta politica e non una risposta tecnica”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.