Quantcast

Patenti e assicurazioni false, 58 documenti scoperti dalla Municipale foto

L’attività dell’ufficio falsi documentali, dotato di un laboratorio con apparecchiature scientifiche all’avanguardia e che dal 2009 effettua per conto della Procura della Repubblica le verifiche su tutti i documenti sequestrati per sospetto di falsità dalle forze di polizia a Piacenza e provincia

“Sono in difficoltà economica e dovevo portare i bimbi dal pediatra”. Così si è giustificato davanti agli agenti che gli contestavano il possesso di una falsa assicurazione dell’auto un 30enne piacentino, per il quale è scattata la denuncia. E’ solo l’ultimo dei cinquantotto documenti falsi, tra tagliandi assicurativi, patenti e documenti di identità, scoperti dall’inizio dell’anno dall’ufficio falsi documentali della polizia municipale di Piacenza, da tempo dotato di un laboratorio con apparecchiature  scientifiche  di altissimo   livello  e  che dal 2009  effettua per conto della Procura della Repubblica le  verifiche su tutti i documenti sequestrati per sospetto di falsità dalle forze di polizia a Piacenza e provincia.

“Si tratta di dati in linea con quanto registrato negli ultimi anni” – spiega l’ispettore Davide Rosi. Fra i documenti ad alto tasso di falsificazione, con una trentina di casi spiccano le assicurazioni dei veicoli: “Si va dalle contraffazioni più grossolane, a quelle provento di furto e compilate successivamente, fino a quelle che riportano nomi di compagnie assicurative che hanno cessato l’attività”. Seguono le patenti di guida, in particolare quelle rumene, nigeriane ed egiziane, ed i vari documenti di identità. A testimonianza di ciò una seconda denuncia arrivata ai danni di un 29enne egiziano che circolava con una patente del suo paese falsa.

Non solo alla guida con documenti contraffatti ma anche in stato di ebbrezza: due le denunce sempre della polizia municipale, una a seguito di incidente stradale: si tratta di una piacentina di 45 anni, protagonista di uno scontro frontale in via Morigi, trovata con un tasso alcolico di oltre quattro volte il limite di legge e per di più alla guida dopo aver assunto sostanze psicotrope. Per lo stesso motivo è finito nei guai anche un macedone di 58 anni, che non si era fermato ad un posto di controllo in via Colombo. Nel corso dei servizi sul territorio nell’ultima settimana sono stati decurtati complessivamente 30 punti dalle patenti.

Proseguono anche i presidi nella zona di via Roma: lo scorso sabato due tunisini, in compagnia di un terzo connazionale minorenni, sono stati multati di 500 euro: non hanno infatti rispettato l’ordinanza che proibisce la vendita e il consumo di alcolici in bottiglie di vetro dalle 21 alle 7.


Stazione mobile della Polizia Municipale, gli orari di sabato 6 ottobre

Prosegue il ciclo di appuntamenti rivolti ai cittadini con l’iniziativa “Il fine giustifica il mezzo”: grazie alla presenza della stazione mobile in diverse zone del territorio
urbano, anche nel mese di ottobre la Polizia Municipale raccoglierà le istanze dei cittadini in merito alla sicurezza. La prima data in calendario è quella di sabato 6,
quando gli agenti del Comparto Centro saranno operativi con il seguente orario: dalle 8 alle 9 in piazzale Marconi, dalle 10 alle 11 in piazzale Plebiscito, dalle 12 alle 13 ai giardini Merluzzo, dalle 14 alle 15 ai giardini Margherita, dalle 16 alle 17.30 tra via Maculani e via Morselli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.