Quantcast

“Superare lo scontro tra partiti e società”. Gotor a Piacenza per sostenere Bersani foto

"Un progetto di ricostruzione civica per superare la sterile contrapposizione tra partiti e società civile". E’ un concetto a cui tiene particolarmente lo storico Miguel Gotor a Piacenza per partecipare a un’iniziativa pubblica

Più informazioni su

“Un progetto di ricostruzione civica per superare la sterile contrapposizione tra partiti e società civile”. E’ un concetto a cui tiene particolarmente lo storico Miguel Gotor a Piacenza per partecipare a un’iniziativa pubblica presso la sede del Pd a sostegno della corsa alle primarie di Pierluigi Bersani. Davanti a una sala piena (presente anche il sindaco di PIacenza Paolo Dosi) Gotor ha parlato della necessità di guardare alla contesa interna al centrosinistra in chiave europea e non solo italiana. “La sfida nazionale – ha spiegato – s’intreccia con quella europea perchè la nostra crisi è strettamente connessa al contesto continentale, è per questo che Bersani insiste sulla necessità di un grande patto tra progressisti e moderati, che ha l’obiettivo comune con l’Europa di sconfiggere tutti i populismi”. 

LEGGI ANCHE Fiorenzuola, presentato il comitato locale del Partito Democratico

Gotor ha spiegato di essere in viaggio in tutto il paese per far conoscere la proposta politica del segretario del Pd: “Sto affrontando tanti incontri in tanti luoghi diversi. Il mio appoggio a Bersani deriva innanzitutto dalla conoscenza della sua persona. Con lui ho scritto un libro intervista, Bersani è una persona seria e preparata e con una straordinaria carica umana. Io credo che la grande mobilitazione civile e democratica voluta con le primarie possa servire anche per affrontare la sfida del governo del nostro paese”.

“La contrapposizione tra la società civile buona e i partiti cattivi – ha fatto notare – ha portato all’affermazione di Berlusconi e della destra populista. Per questo la proposta di Bersani si rivolge alle forze migliori della società, al mondo dell’associazionismo, nella consapevolezza che la politica non si esaurisce nei partiti, ma necessita di un confronto continuo con il tessuto civile e democratico”.

In campo con Bersani i “fioroniani” Bergonzi e Romersi e i socialisti

Scende nel campo delle primarie anche “Progetto democratico”, un'”area trasversale e riformista del Pd” che sceglie Bersani, considerato “candidato naturale”. Tra la settantina di aderenti ad documento ci sono il deputato Gianluca Benamati, il capogruppo alla Provincia di Piacenza Marco Bergonzi, l’altro piacentino Pier Angelo Romersi (assessore comunale). A favore di Bersani si mobilitano infine i socialisti. “Anche il Partito Socialista dell’Emilia Romagna ha riunito la segreteria regionale insieme a tutti i segretari di federazione ed ha promosso il suo convinto sostegno a Pier Luigi Bersani”, informa in una nota il segretario regionale Franco Benaglia, “e ci attiveremo al piu’ presto per promuovere sul territorio la costituzione di comitati per il sostegno della sua vittoria alle primarie di coalizione”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.