Torna Corteggiando, il festival dei corti teatrali al S. Matteo

Torna Corteggiando, un festival dei corti teatrali che, nelle due serate in programma a Teatro S. Matteo di Piacenza, darà modo a diciassette, tra gruppi e singoli attori, di confrontarsi attraverso brevi performances

Più informazioni su

Il gruppo teatrale Quarta Parete, che da 25 anni è presente a Piacenza con una realtà amatoriale ma rivolta al pubblico che in vari modi ha sempre cercato di “fare cultura”: dalla produzione di spettacoli, all’organizzazione di laboratori, passando dai progetti impegnati socialmente e dalle rassegne scolastiche.

Da qui Corteggiando, un festival dei corti teatrali che, nelle due serate in programma a Teatro S. Matteo di Piacenza, darà modo a diciassette, tra gruppi e singoli attori, di confrontarsi attraverso brevi performances. Si avrà modo di vedere all’opera realtà amatoriali provenienti da ben otto diverse regioni d’Italia – dal Trentino Alto Adige alla Sicilia – alle prese con testi eterogenei. Si spazierà da testi noti a testi che hanno per autori gli stessi gruppi che si esibiranno sul palco, visitando i più diversi generi teatrali, dal classico al popolare, dal teatro di ricerca al teatro brillante.
L’aspetto più rilevante di Corteggiando è quello di creare una possibilità di confronto per realtà che hanno poche occasioni di uscire dal proprio territorio e far conoscere il proprio lavoro. Questa è la prima finalità che il Gruppo Teatrale Quarta Parete si è posto organizzando la manifestazione, chiamata non a caso “Festival” e non concorso.

Naturalmente la presenza di una giuria significa che è previsto anche l’aspetto della gara. A conclusione delle due serate, a giudizio insindacabile della giuria stessa, saranno scelti tre corti, ai quali verrà riconosciuto un piccolo premio in denaro. Tale premio è, secondo gli organizzatori, un segno di riconoscimento alla fatica e al lavoro richiesti dall’attività teatrale amatoriale, che spesso vive a dispetto della mancanza di sostegno economico e di spazi. Si tratta di un contributo simbolico da intendere come incitamento a non demordere; perché il teatro – attraverso tutte le persone, giovani e meno giovani, che si muovono sul palco – possa continuare a regalarci emozioni.

Segue il programma delle due serate:

VENERDI’ 5 OTTOBRE
BRONCHI
Gli Avanzati
LUCCA
DONNA DDE’ PARADISO DDE’ PARADISO
La Compagnia delle Muse
CREMONA
I DIECI COMANDAMENTI
Le Stagnotte
PIACENZA
LA SONNAMBULA
La Prima Pietra
MILANO
LE COSE SOTTILI NELL’ARIA LL’ARIA
La Cattiva Compagnia
LUCCA
P- PPP-NOKKIA –NOKKIA
I Caccia-Vite
MONZA
(R)ASSICURAZIONI SULLA VITA
Gli Aristomatti
PIACENZA
121212
La Pozzanghera
GENOVA
VIAGGIO
Associazione Fuoritempo
GORGONZOLA (MI)

SABATO 6 OTTOBRE
AMOR FA L’UOMO CIECO
Gabrielli – Grandi
ROVERETO (TN)

FAVOLASUONANDO ONANDO
I Lusiadi
CALCINAIA (PI)

GUGLIELMO TELL
Lunazzurra Teatro
CASTELLO DI GODEGO (TV)

I SOLDATI
Compagnia dei Pezzenti
CAPANNORI (LU)

LA LUNGA NOTTE DEL FUTURISMO
Luci della Ribalta
BOLZANO

PILLOLE DI ALARMS
Associazione Medem
CITTA’ DI CASTELLO (PG)

REPLAY
Teatroltre
SCIACCA (AG)

ZORRO– UN EREMITA sul MARCIAPIEDE
Compagnia dei Giovani
TRENTO

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.