Torneo Saitta di baket in carrozzina, trionfa a Calendasco la Icaro Brescia foto

Torneo di alto livello di basket in carrozzina al Palazzetto dello Sport di Calendasco.

Più informazioni su

Torneo di alto livello di basket in carrozzina al Palazzetto dello Sport di Calendasco.
Organizzato dai Lions di San Nicolò de Trebiae Arte, dal  Comune di Calendasco in collaborazione con i comuni di Rottofreno e Sarmato,  si é disputato in due giornate il  terzo Trofeo dott. Saitta, con il patrocinio del Comitato Regionale Paralimpico, main sponsor la famiglia Cerciello.
 
Nato a Piacenza l’ anno passato, il torneo é stato disputato l’anno scorso a San Nicolò e quest’anno a Calendasco. E’ quindi diventato itinerante e c’è già la candidatura di Agazzano per il prossimo anno. Quattro le squadre che si sono incontrare al Palazzetto dello Sport di Calendasco: Albatros Trento, Icaro Brescia, Pallacanestro Varese, Regia Villanova Piacenza.
 
Su tutte, e sicuramente la migliore, ha primeggiato la Icaro di Brescia che ha battuto nella finale la Pallacanestro Varese, al terzo posto i Piacentini della Regia, al quarto l’ Albatros Trento.
Il torneo é intitolato al dott. Saitta che fu medico all’ Ospedale Verdi di Villanova dal quale tutti i componenti della squadra piacentina sono usciti.
 
Infaticabile, anche per quest’anno, la prestazione di Raffaele Veneziani,sindaco di Rottofreno, da sempre anima dell’iniziativa, sia per la sua amicizia con i ragazzi di Villanova che per la sensibilità verso i problemi della disabilità.
 
Nel pomeriggio di domenica si sono disputate le due finali alla presenza di un attento pubblico. La premiazione ha visto la presenza di un nutrito numero di rappresentanti Lions con il Governatore per il 2012-2013 del Distretto 108 Ib 3 Italia, Dino Gruppi. Hanno preso la parola e consegnato i premi nell’ordine il governatore Gruppi, il sindaco di Calendasco Zangrandi, Franco Paratici per il Cip, Pier Bionda per il Distretto Lions organizzatore. Speaker per tutta la manifestazione Raffaele Veneziani. Il primo premio alla Icaro Brescia é stato consegnato dai figli del dott. Saitta.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.