A Podenzano concerto benefico “Sulle note della ricerca”

Per raccogliere fondi a favore della ricerca scientifica di Telethon, il supermercato Simply di Podenzano organizza domenica 25 novembre dalle ore 16 all’Oratorio Don Bosco (via Don Bosco) il concerto di beneficenza “Sulle note della ricerca”, un pomeriggio musicale dedicato alla ricerca per la cura delle malattie genetiche.

Più informazioni su

Per raccogliere fondi a favore della ricerca scientifica di Telethon, il supermercato Simply di Podenzano organizza domenica 25 novembre dalle ore 16 all’Oratorio Don Bosco (via Don Bosco) il concerto di beneficenza “Sulle note della ricerca”, un pomeriggio musicale dedicato alla ricerca per la cura delle malattie genetiche.
 
Al concerto si esibiranno l’ensemble vocale Spirit Gospel Choir e il complesso Vento del Nord, official coverband dei Nomadi. 
Nato dall’iniziativa di un gruppo di amici legati dalla passione per la musica, Spirit Gospel Choir è un ensemble vocale di trentacinque elementi, diretto dal musicista e musicologo piacentino Andrea Zermani Anguissola, vice direttore della Milestone School of Music di Piacenza. La cura delle voci è affidata alla cantante musicologa Anna Chiara Farneti. Il repertorio del coro abbraccia diversi brani provenienti dalla tradizione “Gospel” e “New Gospel”. 
Il complesso Vento del Nord nasce nel 2009 dall’unione di otto musicisti talentuosi e ottiene nel 2010 l’ambito titolo di Official Cover Band dei Nomadi. Oltre al vocalist Paolo Camoni, il gruppo è formato da Luca Travaglini (batteria), Alberto Guagnini (basso), Marco Orlandi (chitarra acustica), Daniele Pollastri (chitarra elettrica), Jacopo Millul (tastiere) e Alex Cantarelli (percussioni). Durante la serata la band proporrà i grandi successi dei Nomadi, tra cui Gordon, Stagioni, La mia Terra, Vagabondo.
 
Per assistere al concerto benefico è sufficiente donare con una Telethon Card da 5 euro nei sei Simply piacentini o direttamente all’Oratorio il pomeriggio del concerto. Grazie alla collaborazione dell’Oratorio Don Bosco, il ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Telethon, che da oltre vent’anni sostiene la ricerca sulla distrofia muscolare e le altre malattie genetiche. 
Oltre ai rappresentanti di Simply® Italia, alla serata saranno presenti il Sindaco di Podenzano Alessandro Ghisoni e il delegato provinciale di Telethon Italo Bertuzzi. L’evento consentirà di sensibilizzare i giovani, le loro famiglie e l’intera comunità alla solidarietà verso i bambini meno fortunati. 
 
“Da undici anni sosteniamo la ricerca scientifica per la lotta alle malattie genetiche di Telethon nei nostri punti vendita. Un impegno costante che ci ha consentito di devolvere dal 2002 a oggi oltre 10 milioni e 200 mila euro. – ha dichiarato Carlo Delmenico, Direttore Responsabilità Sociale d’Impresa Simply® Italia – Questa iniziativa sul territorio si inserisce nel programma di eventi che ogni anno studiamo a livello locale per sensibilizzare la nostra clientela sull’importanza della raccolta fondi a favore di Telethon. Perché l’obiettivo, anche quest’anno, è di accrescere il nostro contributo a questo importante progetto di solidarietà sociale.”
 
Tra gli eventi in programma nel piacentino, sabato 24 novembre alle ore 16 il supermercato PuntoSimply di Carpaneto organizza presso il Palazzetto dello Sport un Torneo di Calcio di beneficenza dedicato ai bambini. I piccoli atleti categoria pulcini delle quattro scuole calcio locali di Carpaneto, Gropparello, Fiorenzuola e Cadeo scenderanno in campo per sostenere la lotta alle malattie genetiche di Telethon. Grazie alla collaborazione delle società sportive coinvolte, la somma raccolta durante la giornata sarà interamente devoluta alla ricerca di Telethon.
 
Ogni anno Simply® Italia offre ai propri clienti diverse modalità per partecipare alla raccolta fondi in favore di Telethon. Fino al 31 dicembre nei sei punti vendita Simply e PuntoSimply piacentini si può donare a favore della ricerca scientifica di Telethon direttamente in cassa aggiungendo un contributo di 1 o 5 euro alla spesa (ricevendo in quest’ultimo caso la Telethon Card) oppure acquistando uno shopper solidale della linea dedicata a Telethon nei colori verde e viola con la frase di Mark Twain “Il miglior modo per essere felici è cercare di rendere felice qualcun altro”. 
 
Anche quest’anno, inoltre, sarà attiva la fan page di Facebook “Simply per Telethon” per essere aggiornati sugli eventi realizzati sul territorio, vedere foto e video, esprimere opinioni e suggerimenti. L’adesione alla fan page consentirà anche di contribuire con un piccolo gesto in maniera concreta alla lotta contro le malattie genetiche. Per ogni utente che esprimerà la propria adesione cliccando “Mi piace”, Simply donerà 10 centesimi di euro alla ricerca scientifica di Telethon. Gli utenti potranno anche dimostrare la propria vicinanza alla lotta alle malattie genetiche pubblicando una propria foto e per ogni nuovo “testimonial” postato Simply donerà 30 centesimi di euro alla ricerca. Ogni settimana, il testimonial più votato sarà pubblicato in copertina della fan page fino alla prossima campagna primaverile.
 
“Negli anni la Fondazione Telethon è riuscita a conseguire vittorie importanti. Grazie alla ricerca, oggi esiste la possibilità concreta di un futuro per i bambini che, nel mondo, sono colpiti da alcune di queste malattie – ha evidenziato Francesca Pasinelli, direttore generale di Telethon – Tutto ciò è stato reso possibile anche dal sostegno di gruppi imprenditoriali che hanno aderito ai valori della responsabilità sociale d’impresa. Nonostante i successi, le malattie da sconfiggere sono ancora molte e la sfida che abbiamo davanti enorme. Collaborazioni come quella che negli anni si è sviluppata con Simply, alleato prezioso e partner di raccolta, sono fondamentali.”
 
Grazie ai fondi raccolti, negli anni Telethon ha potuto finanziare 1.510 ricercatori per 2.431 progetti di ricerca su 445 malattie genetiche studiate, meritando 8.698 pubblicazioni sulle riviste scientifiche internazionali. 
Per mantenere la promessa fatta ai pazienti, Telethon si è impegnata a trasformare i risultati della ricerca di base in terapie accessibili. Un passaggio impegnativo che si avvale anche della partnership con aziende farmaceutiche. Telethon nel 2010 ha stretto un accordo con GlaxoSmithKline (Gsk) per la messa in sicurezza del programma clinico svolto presso l’Istituto Telethon per la Terapia Genica (Tiget) di Milano. Ad ottobre di quest’anno, Telethon ha siglato un nuovo accordo con Shire, un’altra multinazionale del farmaco, per sostenere con un finanziamento quinquennale la ricerca dell’Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Napoli. L’accordo nasce dai risultati conseguiti negli anni dai ricercatori del Tigem, che riguardano principalmente la comprensione del processo di smaltimento cellulare delle sostanze tossiche e la messa a punto di metodiche per la terapia genica.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.