Amici del Facsal: “Nuovi platani? Bene, ma occorre migliore manutenzione” foto

Leggiamo dell’intenzione dell’Amministrazione comunale  di piantumare una trentina di platani sul Pubblico Passeggio, a fronte dei 41 mancanti. La notizia ci ha piacevolmente sorpresi, in quanto giunge dopo tre anni di richieste inascoltate. 

Più informazioni su

Comunicato stampa dell’associazione Amici del Facsal di Piacenza.

Leggiamo dell’intenzione dell’Amministrazione comunale  di piantumare una trentina di platani sul Pubblico Passeggio, a fronte dei 41 mancanti. La notizia ci ha piacevolmente sorpresi, in quanto giunge dopo tre anni di richieste inascoltate. 

 
L’Assessore all’Ambiente Rabuffi dichiara: «….ad ogni modo troveremo la somma necessaria per mettere a dimora i nuovi alberi…..» e precisa che una trentina saranno piantumati la prossima primavera. Nel ringraziarlo ci preme ad ogni modo sottolineare, che il periodo più favorevole sarebbe l’autunno e, che una volta piantumati (ancor più se in primavera), gli alberi necessitano di cure, manutenzioni e soprattutto di innaffiature; cure che, purtroppo, da anni non vengono effettuate sul Facsal (come neanche altrove), nonostante le nostre ripetute segnalazioni. Infatti molti alberi “giovani” versano in gravi condizioni ed altri sono stati tagliati non per colpa del cancro colorato, ma a causa della mancanza d’acqua nella stagione estiva. Altra causa delle malattie è il modo non corretto con il quale si procede alla potatura dei rami che viene spesso effettuato da persone non specializzate. 
 
Ci permettiamo anche di suggerire all’Amministrazione comunale, vista la perdurante crisi di risorse economiche, di scaglionare la piantumatura dei platani, per diluire l’impatto sul bilancio di un solo anno, in questo modo: n.10 platani questo autunno 2012, n.10 nella  primavera 2013, n. 10  nell’autunno 2013 e gli ultimi undici nella primavera 2014, concludendo la messa a dimora delle nuove piante in prossimità della fine del mandato (ci risulta esistere un super platano resistente al cancro colorato,  il “Platanor Vallis Clausa”,  selezionato dopo venti anni di ricerche).
 
Inoltre, visto che la manutenzione ordinaria del verde urbano viene eseguita da  Iren per un costo complessivo pari a € 2.500.000,00 annui (duemilionicinquecentomila/00 euro), ed inoltre  che ogni anno vengono stanziati altri € 350.000,00  per gli interventi di  manutenzione straordinaria, chiediamo, come già detto sopra, che venga prevista la regolare innaffiatura del verde e dei platani nella stagione estiva, come era avvenuto dieci anni orsono appena dopo la risistemazione del Pubblico Passeggio (che ricordiamo è costata alla comunità circa 1.000.000,00 di euro) con la predisposizione e l’utilizzo dei numerosi  pozzetti  dell’acqua appositamente (ed opportunamente) posizionati lungo tutto il viale.
 
 
 
La presidente
Anna Maria Rossetti
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.