Quantcast

Bakery Basket in cerca del primo successo, Frison: “I tifosi ci stiano vicino”

Nella serata dei fratelli Garofalo e conclusa con una sconfitta maturata solamente negli ultimi 90 secondi, c’è stato spazio anche per uno dei giovani di questa Bakery Piacenza, Giacomo Frison, alla sua prima esperienza nei campionati senior

Più informazioni su

Nella serata dei fratelli Garofalo (30 punti per Giosué, esordio in campionato per Alessandro) e conclusa con una sconfitta maturata solamente negli ultimi 90 secondi, c’è stato spazio anche per uno dei giovani di questa Bakery Piacenza, Giacomo Frison, giocatore di scuola Reyer alla sua prima esperienza nei campionati senior.
La sua migliore partita, con 10 punti realizzati al termina di una gara che lo ha visto sempre più convinto dei propri mezzi. “Abbiamo perso nei secondi finali contro una delle squadre più forti del girone – ammette Giacomo – per una mancanza di concentrazione sull’ultimo rimbalzo, è mancata la voglia di prenderlo. Aver pensato, sul più 5 a poco dalla fine, di averla già vinta ha pesato molto in questo”.

Autore di 10 punti, da questo punto di vista la tua miglior prestazione nei campionati senior, quanto ti ritieni soddisfatto di questo?
“Solo in parte sia per la mia prestazione sia per il fatto che non siamo riusciti a vincere la partita. Dal punto di vista personale la ritengo una buona partita, anche se mi è mancata la continuità nei minuti in cui sono stato in campo. Ho iniziato male, non riuscivo a segnare, poi mi sono sbloccato, e di quest’ultima parte mi ritengo soddisfatto.”

È per te la prima stagione nei campionati senior, cosa ti aspettavi e cosa invece è in realtà?
“Mi aspettavo di essere più titubante in tante cose, e sicuramente all’inizio è stato così. Però adesso mi sto sbloccando e riesco a prendermi le mie iniziative, questo grazie ai compagni che mi danno fiducia nonostante io sia un giovane appena entrato. Non è scontate trovare un ambiente che ti supporta cosi tanto.”

Sabato tornate a giocare nella vostra casa dopo due partite esterne. Cosa chiedete come squadra al vostro pubblico?
“Indubbiamente di sostenerci. È vero, abbiamo perso 7 partite, però mai in malo modo e sempre dando il massimo. Il loro incitamento ci darebbe una mano.”

Sabato 17 alle ore 21 al Palanguissola contro CUS Torino, attualmente nel gruppo delle seconde, sapremo se arriverà, finalmente, per Coppeta e cosi la prima vittoria.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.