Quantcast

Cartoniadi, Piacenza in testa dopo 15 giorni. Raccolta a +39 per cento

Alla seconda settimana di gara, la competizione tra i 460.000 cittadini si fa sempre più accesa: la città di Piacenza guida questa speciale classifica intermedia grazie a un incremento della raccolta di carta e cartone del 38,8%. A seguire la città di Reggio Emilia con e quella di Parma

Più informazioni su

Dopo 15 giorni di gara, prosegue la lotta a colpi di carta e cartone per aggiudicarsi il podio delle Cartoniadi, la sfida promossa da Comieco, Iren Emilia e dai Comuni di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Alla seconda settimana di gara, la competizione tra i 460.000 cittadini si fa sempre più accesa: la città di Piacenza guida questa speciale classifica intermedia grazie a un incremento della raccolta di carta e cartone del 38,8%. A seguire si piazza al secondo posto la città di Reggio Emilia con
un incoraggiante +13,4%. Terza, leggermente staccata, la città di Parma con un positivo +9,9%.

Questi i progetti che ad oggi si “giocano” la possibilità di essere realizzati in caso di vincita dei 30.000 euro messi in palio da Comieco: il Comune di Parma punta alla progettazione e realizzazione di percorsi didattici laboratoriali sui temi ambientali per bambini e ragazzi (0/14 anni) con acquisto delle attrezzature necessarie alla loro fruizione. Il Comune di Piacenza in caso di vittoria punterà su interventi di riforestazione urbana rivolti principalmente al ripristino della dotazione arborea dei viali cittadini e delle aree verdi attrezzate. Il Comune di Reggio Emilia, infine, vorrebbe realizzare opere e servizi per la costruzione di un centro del riuso dove potranno operare – anche attraverso attività di formazione – associazioni, enti, cooperative, ecc.

“I primi dati che ci sono arrivati – ha dichiarato Piero Attoma, Vice Presidente di Comieco – sono molto confortanti e dimostrano l’impegno profuso dai cittadini per portare alla vittoria delle Cartoniadi il proprio Comune. Nonostante questi primi dati, c’è ancora tempo fino al 1 dicembre per migliorare il risultato fin qui raggiunto, un arco di tempo sufficiente anche per capovolgere la classifica! Complessivamente le 3 città hanno registrato una crescita media della raccolta di carta e cartone del +20,7%, a riprova della validità dell’iniziativa”.

“Possiamo già senz’altro affermare – dichiara Eugenio Bertolini, Direttore Operativo di Iren Emilia – che dopo queste prime due settimane di gara i vincitori sono i cittadini di tutte e tre le città che hanno fortemente intensificato il loro impegno per accrescere la quantità e la qualità del materiale raccolto. La competizione continua con un traguardo al 1 dicembre per l’assegnazione del premio Comieco ed un altro importante traguardo nel continuare anche in futuro nella crescita dei risultati della
raccolta di carta e cartone”.

La soddisfazione dell’assessore Rabuffi: “Piacenza comunità che crede nell’ambiente”
“A metà competizione siamo in testa. Lo dico con orgoglio e soddisfazione. Auspico quindi che i nostri cittadini continuino a dimostrarsi virtuosi ed attenti nel conferimento di carta e cartone, così come lo sono stati sino ad oggi”. Così l’assessore alla Città Sostenibile Luigi Rabuffi commenta la notizia – diffusa oggi da Iren – del provvisorio primo posto di Piacenza nella gara delle Cartoniadi con Parma e Piacenza.

“Vincere il premio non significa solo poter disporre di 30.000 euro da destinare a qualche bel progetto di riforestazione urbana – prosegue l’assessore – ma vuol dire soprattutto dimostrare che siamo una comunità ricca di valori, che crede profondamente nell’ambiente e nella sua sostenibilità, a favore di noi stessi e ancor più dei nostri ragazzi. Ancora un piccolo sforzo da parte di tutti i piacentini – conclude Rabuffi – e potremo davvero essere fieri di noi stessi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.