Quantcast

Challenge Cup, Copra Elior ok. Batte Istanbul e passa il turno

Il Copra Elior chiude in tre set la sfida di ritorno contro Istanbul (27-25, 25-19, 25-18) e accede ai sedicesimi di finale di Challenge Cup dove affronterà gli estoni del Tallin

Più informazioni su

ISTANBUL BBSK – COPRA ELIOR PIACENZA 0-3 (25-27; 19-25; 18-25)

ISTANBUL BBSK:Keskin 4, Yenipazar, Ertugrul 2, Hayirli 5, Ozdemir (L), Antanovic 10, Trommel 7, Mert (L), Billings 11, Cihan 1. NE: Uslu, Kirici. All: Ozbey
COPRA ELIOR PIACENZA:Marra (L), Papi 10, Fei 16, Simon 11, Holt 9, Tencati 1, Maruotti 10, De Cecco 4. NE: Corvetta, Ogurcak, Zlatanov, Vettori. All: Monti

Istanbul (Turchia) – La seconda vittoria europea (la terza consecutiva unendo Campionato e Coppa) per la Copra Elior Piacenza consegna ai piacentini il lasciapassare per i sedicesimi di finale di Challege Cup che si giocheranno tra il 4-6 dicembre (andata) e 11-13 dicembre (ritorno) contro gli estoni della Selver Tallinn.

Con un nuovo e netto 3-0 i biancorossi possono tirare un sospiro di sollievo e tornare in Italia (l’arrivo è previsto per domani mattina) sollevati per aver evitato di confrontarsi con i turchi in un sempre insidioso golden set. Infatti il 60% in attacco, i 10 muri e il 51% in ricezione, non hanno lasciato scampo al sestetto dell’Istanbul BBSK, escluso di conseguenza dalla terza competizione europea al termine del match di questo pomeriggio.

Tutti i ragazzi di Luca Monti portano a termine una brillante prestazione; tra tutti spiccano, grazie alle doti innate di De Cecco, Papi (10 punti e il 71% in ricezione) Fei (16 punti e 3 muri), Simon (11 punti e 2 muri), Holt (9 punti, 80% attacco) e Maruotti (10 punti).

Billings (10 punti) e Antanovic (10) anche nel match di ritorno non possono nulla contro gli emiliani che in poco più di un’ora mettono a terra 61 punti contro i 40 turchi.
Per i biancorossi, a scendere in campo nel primo set c’è De Cecco in regia, Papi e Maruotti in banda, Fei opposto, Simon e Tencati al centro e Marra libero. Dopo il pareggio iniziale (3-3) Piacenza inizia a macinare terreno sui turchi: dal 4-5 i biancorossi allungano rapidamente sul 5-9. La Copra Elior però commette qualche errore di troppo e si fa recuperare sul 15-15.  La parità è solo momentanea: i piacentini si rianimano e ben presto si trovano nuovamente in vantaggio sul 17-19. Istanbul però non getta la spugna e si riaffianca ai biancorossi sul 20-21: Monti chiede time out. La pausa però non è d’aiuto perché al rientro in campo i turchi conquistano nuovamente il pareggio sul 22-22. Monti a questo punto chiede cambio: dentro Holt per Tencati. La sostituzione dà buon frutti: Holt mette a terra il 24-24 dopodiché consegna a Piacenza i due punti successivi con un muro (24-26) e l’attacco vincente del 25-27 che coincide con la chiusura del primo parziale.

Avvio di secondo set ben diverso: Piacenza effettua immediatamente l’allungo bloccando i turchi (3-6 e 3-8) tanto da costringere coach Ozbey a chiede time out sul 7-11. Con qualche errore di troppo in ricezione Istanbul si rimette in carreggiata e si avvicina ai biancorossi sul 13-15. Ma il tentativo è nullo: Piacenza cambia marcia e dal 13-16 passa velocemente al 14-19 per poi lasciarsi alle spalle gli avversari sul 18-24. La battuta ora spetta ai turchi ma qualcosa va storto e la Copra Elior chiude sul 19-25.

Il terzo e ultimo set, da principio, è quello più complicato: da una parità iniziale (3-3) i turchi si aggiudicano il vantaggio sull’8-7 per mantenerlo sul 10-9. Piacenza però non crolla e non smette di credere nelle proprie potenzialità: pari sul 12-12 i biancorossi staccano i turchi sul 12-14. Holt a muro (12-15) corre insieme ai compagni verso la chiusura lasciando i turchi a secco di punti: dal 13-16 si passa rapidamente al 14-20. Il muro di Simon convalida il 15-22; Istanbul brancola e fatica a mettere a terra punti: il parziale si conclude con Piacenza in allungo di 7 punti sul 18-25. LEGGI LA CRONACA DI SPORTPIACENZA.IT QUI

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.