Quantcast

Copra Elior, arriva il nulla osta. “Simon domenica prossima in campo”

La Federazione Italiana Pallavolo in data odierna ha ricevuto dalla FIVB la notifica della possibilità di tesserare l’atleta cubano Simon Aties Robertlandy per la stagione 2012-2013. Il presidente Magri: "Risultato che conforta il grande lavoro diplomatico svolto dalla nostra federazione a livello internazionale"

Più informazioni su

Risolto il caso Simon, il presidente del Copra Elior Guido Molinaroli in conferenza stampa si rallegra per la soluzione del caso. Le prime parole del presidente Molinaroli. «Simon ora può ufficialmente giocare con la maglia del Copra Elior. Non sappiamo se già da domenica, sicuramente sarà in campo domenica prossima». E ancora. «Il transfer è datato 15 ottobre dunque può giocare».

SEGUI LA DIRETTA QUI

(LaPresse) – La Federazione Italiana Pallavolo in data odierna ha ricevuto dalla FIVB la notifica della possibilità di tesserare l’atleta cubano Simon Aties Robertlandy per la stagione 2012-2013. L’Ufficio Tesseramento Federale ha informato immediatamente la società Copra Elior Piacenza che può così avviare le procedure del caso. “Sono soddisfatto che la situazione relativa a Simon si sia positivamente risolta – ha dichiarato il presidente Carlo Magri -. È un risultato che conforta il grande lavoro diplomatico svolto dalla nostra federazione a livello internazionale per la conclusione del caso.”

Tutto Simon, la figlia, i dolci e la Juve. Intervista al cubano 

Dell’Italia ama i dolci e la Juventus. «Vado matto per la cioccolata, la crostata e il tiramisù. Ma De Lellis, il nostro preparatore, mi tiene sempre sotto controllo». La passione per i colori bianconeri invece nasce da lontano, da quando ancora abitava a Cuba: «Il calcio non è molto conosciuto, ma io mi sono innamorato della Juventus dei vari Trezeguet, Nedved e Del Piero. Allo Juventus Stadium non sono mai stato, ma ho visto la gara dei bianconeri in trasferta contro il Genoa».

Tutto Simon, il giocatore che la Copra Elior attende di tesserare, nell’intervista di SportPiacenza che potete leggere integralmente qui.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.