Quantcast

Dalla Camera di commercio contributo per partecipare al Salone dei prodotti tipici

Dalla Camera di commercio arriva un contributo per partecipare al Salone dei prodotti tipici a L’Aquila

Più informazioni su

La Camera di commercio di Piacenza ha deciso, con l’obiettivo di invogliare le imprese della nostra zona ad esportare e fare conoscere i loro prodotti, di aiutare economicamente chi volesse prendere parte al Salone dei Prodotti Tipici dei Parchi. L’evento, in programma tra il 7 ed il 9 dicembre prossimi a L’Aquila, si pone l’obiettivo di valorizzare le peculiarità enogastronomiche e produttive dei parchi italiani.

Il sistema camerale è stato coinvolto dalla Camera di commercio dell’Aquila sia nella partecipazione all’esposizione che nella sua promozione. La Camera di commercio di Piacenza ha così deciso di concedere il proprio patrocinio e di mettere a disposizione un contributo a fondo perduto per le imprese piacentine che decideranno di prendervi parte.

Tutta la documentazione necessaria è disponibile sul sito www.pc.camcom.it. Il contributo per ogni impresa è pari a 300 euro e sarà erogato dietro presentazione della fattura di pagamento dello stand. La manifestazione si concretizza in una Mostra mercato dei prodotti tipici dei parchi.

La manifestazione, della durata di tre giorni, sarà l’occasione per raccontare e rappresentare il mondo e i volti delle produzioni territoriali che si sono sviluppate nelle aree protette italiane. Il programma culturale si articolerà attorno a tre macroaree, a ognuna delle quali sarà dedicata una giornata: l’area alpina, l’area appenninica e le aree marine (isole e coste). Ogni giornata tematizzerà appuntamenti, presentazioni, degustazioni, lezioni.

Ciascuna giornata vedrà l’articolazione di più appuntamenti:
“Menù del giorno: laboratori di cucina”. Ci sarà la presentazione di un primo piatto e di un secondo piatto, con un racconto legato a loro e ai relativi prodotti.
“Colori, culture e profumi della tavola”: laboratori del gusto (vino: tecniche d’assaggio e abbinamenti; erbe sia per uso cucina che erboristico-cosmetico, ecc.; olio: tecniche d’assaggio; caffè e ammazzacaffè, amari, ecc…; con un coffee specialist e un distillatore; bon ton: il piacere di stare a tavola).
“Dacci oggi il nostro pane quotidiano”: workshop su pane e pizza.
“Segreti della nonna (o tutto quello che avreste voluto sapere sulla cucina ma non avete mai osato chiedere: come fare ferratelle, gnocchi, marmellate, ecc… in casa, coinvolgendo persone del territorio o i produttori che espongono.)
“Le arti incontrano la musica”: cibo e letteratura (incontro con gli autori e anche con gli attori; musica e enogastronomia, wine jazz, ecc.; musica e fotografia).
Ognuno di questi momenti sarà caratterizzato dalla partecipazione di un testimonial/partner.

L’iniziativa sarà anche l’occasione per affrontare 5 grandi temi legati al cibo:
Benessere: dieta mediterranea, corretta nutrizione, alimento come terapia (Food Therapy).
Mercato: convegno sulle nuove forme/piattaforme di commercializzazione del cibo.
Comunicazione dei prodotti sul mercato.
Territorio: rapporto cibo-territorio. Le produzioni che hanno contribuito a far conoscere un
territorio.
Certificazione: Convegno sulla certificazione dei prodotti.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.