Quantcast

Glocalnews, da Varese il futuro dell’informazione locale è online

La stampa on line nazionale è in crescita continua e, seppure in perdita, in linea con i piani industriali di partenza. La strada da percorrere nel futuro è quella dell’aggregazione e dell’integrazione

Più informazioni su

La stampa on line nazionale è in crescita continua e, seppure in perdita, in linea con i piani industriali di partenza. La strada da percorrere nel futuro è quella dell’aggregazione e dell’integrazione con l’informazione locale. E, soprattutto, non è vero che la qualità nell’informazione digitale non paghi: i numeri dicono che sia possibile portare avanti un progetto di giornale online senza ricorrere alla facile tentazioni di affrontare temi frivoli e senza attirare un lettore che tutti descrivono come svogliato e frettoloso con il cosiddetto “boxino morboso”.

Questi i temi emersi nel panel “Giornali nazionali online crescono”, un interessante dibattito sull’informazione on line svolto nell’ambito di Glocal news, la tre giorni di giornalismo locale e globale organizzata a Varese per i 15 anni di Varese News. A ragionare su come stiano andando i progetti editoriali solo digitali tre delle maggiori esperienze nazionali: Lettera43, Linkiesta e Il Post.

I numeri maggiori li vanta Lettera43: 5milioni di capitale sociale, 1milione di ricavato nel 2011, con una perdita di circa 780mila euro in linea con il business plan che prevede il pareggio nel 2014; 130.000 lettori unici giornalieri, 5 siti in lingua e diverse affiliazioni (Il portaborse). Numeri che fanno del giornale diretto da Paolo Madron una realtà di rilievo, ancora lontana però dalle edizioni online dei colossi cartacei Corriere e Repubblica, in procinto di passare alla fruizione a pagamento a partire da gennaio 2013.

Progetto coraggioso quello di Linkiesta , che fa dell’approfondimento il proprio focus. Secondo Jacopo Barigazzi la rete non sarebbe solo McInformazione (riuscito riferimento alla celebre catena di fast food): i report del giornale dimostrano al contrario come gli articoli più letti siano quelli relativi alle inchieste più articolate approfondite. Non è facile prevedere cosa accadrà nel futuro nel mondo dell’informazione, e occorre fare attenzione a non dare per scontato che chi oggi ha una posizione di dominanza debba farlo anche in futuro: la recente chiusura di Newsweek, che pure vendeva più di tre milioni di copie, lo dimostra. L’informazione digitale passa non solo per la pubblicità: in Italia i tempi non sono maturi, ma altrove si trovano esempi di buone prassi incoraggianti. Un sito canadese di informazione, ad esempio, produce utili da 10 anni con la formula degli abbonamenti di circa 3.500 soci sovventori, che pagano 360 dollari all’anno per accedervi.

Infine Il Post, quotidiano online diretto da Luca Sofri, ha ribadito la propria convinzione che l’essere solo digitale porti più vantaggi che svantaggi, nel lungo periodo. Il problema, per tutti i progetti di questo tipo, è appunto arrivare al lungo periodo. Il giornale, partito con un capitale sociale di un milione, è cresciuto fino a superare i 40mila lettori quotidiani, e prevede il pareggio nel 2013. I social network si confermano fondamentale veicolo di promozione a canale per intercettare il traffico dei navigatori: dei lettori de Il Post, un terzo arriva digitando direttamente il nome della testata, un terzo tramite ricerche per argomento sui motori di ricerca come Google, e infine un terzo arriva tramite Facebook e Twitter. I social sono importanti anche per reperire e scovare le potenziali notizie, rendendo di fatto superfluo il lavoro delle vecchie agenzie di stampa. Riprendendo un tema caro a Sofri, Costa ha definito il redattore de Il Post come un deejay delle notizie.

Glocal news ha dato voce anche alle piccole esperienze di giornali online locali: al Teatrino Sacco in quattro minuti si sono raccontati il nostro Piacenza Sera, Riviera24 di Sanremo, Ponente oggi di Imperia, Ok Mugello, Castelli News dei castelli romani, Vivere Senigallia, Catanzaro Informa, Pisa Notizie, MBNews di Monza, Lecco Notizie, Valle Sabbia News di Brescia, Il Capoluogo di L’Aquila, Ivg di Savona, Senigallia Notizie e Bari Live. Esperienze diverse, accomunate da una grande passione e da uno sforzo imprenditoriale notevole, che in alcuni casi comincia a ripagare. Si può fare, come titola il pamphlet distribuito ai partecipanti al Festival da VareseNews, il più longevo e affermato dei giornali online italiani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.