Quantcast

Moderati, “Il nostro impegno a sostegno di Bersani”

Presente una delegazione piacentina con il coordinatore regionale Giovanni Rossi. Si sono dati appuntamento al Centro Congressi intitolato allo statista piemontese Cavour, a qualche isolato dalla stazione Termini, i 500 delegati “Moderati”, in rappresentanza di un centinaio di liste civiche sparse in tutta Italia, rispondendo all’invito del loro coordinatore nazionale Giacomo Portas. 

Più informazioni su

Presente una delegazione piacentina con il coordinatore regionale Giovanni Rossi. Si sono dati appuntamento al Centro Congressi intitolato allo statista piemontese Cavour, a qualche isolato dalla stazione Termini, i 500 delegati “Moderati”, in rappresentanza di un centinaio di liste civiche sparse in tutta Italia, rispondendo all’invito del loro coordinatore nazionale Giacomo Portas. Scopo dell’iniziativa era quello di sensibilizzare l’elettorato centrista (tra cui molti ex Dc e delusi del berlusconismo), a partecipare alle primarie del centrosinistra e ad esprimere il proprio consenso in favore del segretario del Pd Pierluigi Bersani. A Roma era presente una delegazione piacentina con alla testa Giovanni Rossi, che è intervenuto con un proprio personale contributo in viste di coordinatore del Movimento Moderati per l’Emilia- Romagna; per l’occasione, era accompagnato da alcuni esponenti del Movimento piacentino, compresi i due consiglieri comunali di maggioranza Lucia Rocchi e Roberto Colla. “Per me- commenta Rossi- è stato un momento emozionante, perché il mio è stato l’unico intervento dei tanti delegati provenienti da numerose regioni italiane alla presenza di Bersani. A lui ho ribadito e puntualizzato la nostra convinzione che, il segretario nazionale, in caso di vittoria nelle lezioni politiche nella primavera del 2013, saprà dare nuovo slancio morale ed impulso produttivo alla società italiana ed alla politica del nostro paese. Ho ricordato al segretario del PD, l’orgoglio di condividere con lui, le comuni origini in quella Val Nure dove abbiamo sperimentato le prime esperienze politiche che rimarranno sempre indelebili dentro di noi, ma ho altresì rivendicato la nostra piena autonomia operativa come movimento dei Moderati, libera da vincoli di tessere, con una azione politica portata avanti con coerenza, continuando a stare con i cittadini, in mezzo a loro, ascoltando le loro esigenze, le loro attese, le loro speranze per un futuro migliore. Esattamente quello che abbiamo fatto a Piacenza dove, come lista autonoma in appoggio al sindaco Dosi, pur con scarse risorse frutto di autofinanziamento e con il forte impegno personale dei candidati, abbiamo ottenuto un ottimo risultato per una lista del tutto nuova che di fatto ha rappresentato la prima vera novità politica da molti anni nella nostra città. E, dando prova di disinteresse e forte senso di responsabilità, siamo stati, anche nella formazione della Giunta di Piacenza, l’ago della bilancia, il collante, di trattative molto complesse, facendo chiaramente comprendere, con il nostro comportamento trasparente, di non cercare posizioni di potere, ma di voler credere in un progetto che ci unisca, non in una ideologia E per questo, al termine del mio breve ma pregnante intervento, Bersani ci ha rinnovato i suoi personali ringraziamenti per un comportamento di significativa eticità politica, che i moderati hanno saputo mantenere nella composizione della Giunta del Comune di Piacenza. Una grande soddisfazione per tutto il nostro operato politico. Ma la riunione di Roma- conclude Rossi- è stata pure l’occasione di ribadire che ora i Moderati, come movimento nazionale, puntano al salto di qualità. Noi, come ha ricordato Portas- abbiamo saputo ampliare la nostra presenza in tutta Italia, facendo da polo di aggregazione e di riferimento politico per una vasta area di liste civiche operanti in tutte le regioni e vicine ai valori e agli ideali del centrosinistra. Si è formato, così, un movimento che è naturale alleato e complementare al Pd, sia sotto il profilo dei contenuti che sotto il profilo della raccolta e della gestione del consenso, ma pienamente autonomo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.